POLITICA

m5s

Beppe Grillo: "Altro che voto, salverò l'Italia dai nuovi barbari"

Il fondatore scuote il Movimento: sposa la proposta di Di Maio di votare il taglio dei parlamentari e vuole ritardare le elezioni
beppe grillo (ansa)
Beppe Grillo (Ansa)

Beppe Grillo interviene per la prima volta sulla crisi di governo. Con un post un po' criptico, come nel suo stile, ma nel quale in sostanza il garante e fondatore M5S pare sposare la linea di Luigi Di Maio di votare prima il taglio dei parlamentari.

"Il M5S è biodegradabile, ma non siamo dei kamikaze. La vita scorre per cicli: prima eri uno che tentava di tenere duro con Salvini e adesso, solo perché lui è nel pieno del suo ciclo di vuoto intamarrimento tu devi morire?", scrive il comico ligure sul suo blog.

Duro l'attacco a Matteo Salvini: "Immagina il Movimento come qualcosa che vive solo grazie a lui. Ma siamo diventati scemi? Mi eleverò per salvare l'Italia dai nuovi barbari, non si può lasciare il Paese in mano a gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo. Un complesso di Edipo in avvitamento che è soltanto un'illusione. Lasciamoci alle spalle psiconani, ballerine e ministri propaganda a galleggiare come orridi conglomerati di plastica nei mari".

Infine, quella che sembra un'apertura a un nuovo governo o perlomeno a un rallentamento dei tempi della crisi, che Salvini vorrebbe rapidissimi: "Dobbiamo fare dei cambiamenti? Facciamoli subito, altro che elezioni, salviamo il Paese dal restyling in grigioverde dell'establishment, che lo sta avvolgendo come un serpente che cambia la pelle".

Pronta la replica di Matteo Salvini: "Tamarro? Cosa rispondi a uno che ti definisce così. Non vedo una grande contestazione politica. Oggi ho ricevuto attacchi da Grillo e da Richard Gere. Me ne farò una ragione. Io rispondo agli italiani non a Grillo e Gere".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...