CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

l'ordinanza

Porto Torres: capannoni Inversol "blindati" dopo il rogo

Vietato l'accesso agli stabili dichiarati inagibili e a rischio per l'incolumità delle persone
il rogo (foto l unione sarda pala)
Il rogo (foto L'Unione Sarda - Pala)

Strutture compromesse dal rogo e condizioni statiche critiche.

Lo stato dei capannoni delle ditte Inversol ed E'Ambiente distrutte dall'enorme incendio scoppiato il 27 luglio dello scorso anno ha costretto il sindaco Sean Wheeler a emettere un'ordinanza che vieta l'accesso agli stabili dichiarati inagibili e a rischio per la pubblica e privata incolumità delle persone.

La grave situazione è emersa a seguito del sopralluogo, effettuato il 10 luglio dal personale del comando provinciale dei vigili del fuoco di Sassari comunicato dai carabinieri del Noe di Sassari che ha rilevato come "lo stato degli ambienti riferibili alla struttura delle ditte Inversol ed E' Ambiente sia apparso compromesso in modo rilevante, - si legge nella nota - tale da valutare la condizione statica delle strutture attualmente esistenti significativamente critica. Critica anche la situazione dei materiali risultanti all'interno del perimetro della struttura sia per condizioni che per posizionamento".

"Il provvedimento del sindaco vieta l'accesso e qualsiasi utilizzo anche occasionale del fabbricato, a eccezione per il personale tecnico e gli addetti incaricati qualificati e specializzati per lo svolgimento delle attività di messa in sicurezza e bonifica della struttura e dei materiali custoditi all'interno. A carico del proprietario o di chi ne abbia la disponibilità a qualunque titolo si ordina di procedere nell'adozione di provvedimenti urgenti compresa la delimitazione dell'area per impedire l'accesso a chiunque".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}