CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

il riesame

"Furbetti del cartellino" al Comune di Alghero: torna al lavoro uno dei dipendenti indagati

Accolta l'istanza della difesa per via di un "vizio" procedurale
un frame di uno dei video ripresi dalla finanza per incastrare gli indagati
Un frame di uno dei video ripresi dalla Finanza per incastrare gli indagati

Potrà essere reintegrato al lavoro uno dei tre dipendenti comunali coinvolti nell'inchiesta sui "furbetti del cartellino" al municipio di Alghero.

Da quanto si apprende, il tribunale del Riesame di Sassari, su richiesta del legale dell'uomo, Danilo Mattana, ha annullato l'ordinanza del gip a carico del lavoratore, dopo che, alla luce di una interpretazione procedurale su cui si era già espressa la Corte di Cassazione, non sono stati messi a disposizione degli indagati tutti gli atti di indagine.

Nel mirino della Guardia di Finanza, nei giorni scorsi, erano finiti due impiegati del settore Ambiente del Comune e uno del settore Manutenzioni.

Secondo le accuse, i tre indagati timbravano e poi andavano al bar, a fare la spesa o, addirittura, avevano un altro impiego.

Su richiesta del pm, il giudice per le indagini preliminari aveva applicato la sospensione dai pubblici uffici per due di loro, mentre il terzo si era autosospeso, ottenendo l'aspettativa (non retribuita) dall'amministrazione comunale.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...