CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

Sassari

Aureliana e la meningite killer
Anela in lutto per i funerali

Oggi pomeriggio l'ultimo saluto alla 24enne stroncata dalla meningite
il santissima annunziata di sassari (foto archivio l unione sarda) nel riquadro aureliana del rio (fb)
Il Santissima Annunziata di Sassari (foto Archivio L'Unione Sarda) nel riquadro Aureliana Del Rio (Fb)

Saranno celebrati questo pomeriggio ad Anela i funerali di Aureliana Del Rio, la studentessa di 24 anni uccisa dalla meningite nella notte tra giovedì e venerdì.

Si terranno nella chiesa intitolata ai Santi Cosmo e Damiano, dove la ragazza ha fatto vita di parrocchia finché non si è trasferita a Sassari per studiare Giurisprudenza.

L'amministrazione comunale ha proclamato il lutto cittadino e annullato i festeggiamenti per i patroni del paese, previsti a fine mese.

LA PROFILASSI - A stroncare la vita della ragazza è stato il meningococco di tipo C.

La giovane aveva trascorso qualche ora in discoteca a San Teodoro, sabato scorso.

Per questo - dopo che i familiari e gli amici della ragazza sono stati sottoposti a terapia farmacologica -, l'attenzione dell'Ats si è concentrata su chi potesse essere entrato in contatto nel locale con la 24enne.

"Il servizio di Sanità Pubblica - è scritto in un comunicato dell'Ats - oltre ad aver avvisato l'Amministrazione comunale di San Teodoro, ha allertato i medici di medicina generale e i medici del pronto soccorso chiedendo loro la massima attenzione rispetto ai casi febbrili che si possano presentare nei prossimi cinque giorni sulle persone che hanno frequentato lo stesso locale nella notte tra sabato e domenica".

"NESSUN ALLARME" - Le analisi eseguite dai medici hanno confermato il meningococco di sierogruppo C. I campioni biologici isolati verranno inviati all'Istituto superiore di sanità, che è il centro di riferimento nazionale per le meningiti.

"Le diagnosi - afferma Paolo Castiglia, direttore della struttura di Direzione di igiene e controllo delle infezioni ospedaliere dell'Aou sarda - hanno confermato che si tratta di un caso di meningococco di sierogruppo C, diverso da quelli registrati in precedenza nel nostro territorio. Peraltro è un microrganismo che è prevenibile con le vaccinazioni che vengono normalmente offerte dal servizio di Igiene pubblica dell'Ats Sardegna sia nell'infanzia che nell'adolescenza, oltreché nei soggetti a rischio. Questo caso rientra nella casistica degli eventi che ci si deve aspettare e non ci sono motivi per un allarme", conclude Castiglia.

(Unioneonline/F-D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...