CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

L'intervista

Mauro Morandi: "A Budelli ho trovato la mia Polinesia, e farò di tutto per restarci"

L'eremita si racconta e chiede di non essere sfrattato. Ha anche un messaggio per i sardi e per i maddalenini
mauro morandi (ansa)
Mauro Morandi (Ansa)

Aspetta ancora la lettera dell'Ente Parco La Maddalena, Mauro Morandi, il 79enne modenese che da 29 anni vive da solo sull'isola di Budelli, perla dell'arcipelago a nord della Sardegna famosa per la spiaggia rosa di Cala di Roto.

Il consiglio direttivo nell'ultima riunione ha deciso di scrivere all'eremita: "Il fabbricato in cui vive va restaurato e destinato ad attività di valorizzazione del sito, per cui si rende necessario lo sgombero di Morandi". Che non ci sta, e chiede a L'Unionesarda.it di poter dire la sua: "Farò di tutto per restare qui".

Signor Morandi, come ha saputo che la vogliono sfrattare?

"Tramite i social e la stampa. Non mi sono arrivate ancora comunicazioni da parte dell'Ente, né formali né informali".

Come intende muoversi per rimanere sull'isola?

"Al momento non lo so. Aspetto che mi arrivi la lettera, poi la consegnerò al mio avvocato e sarà lui, in base a ciò che c'è scritto, a muoversi dal punto di vista legale".

Ma lei ha una soluzione da proporre?

"Certo che ce l'ho. Avevo già fatto una proposta all'ex commissario dell'Ente Leonardo Deri: pagare un affitto. Lui mi rispose che era illegale ma che avrebbe cercato una soluzione. Ora il corso è cambiato, al Parco e al governo".

E un'alternativa ce l'ha?

"La mia soluzione è sempre quella, rimanere qui come volontario e fare cose che il Parco non può garantire. La mia presenza qui è un deterrente per gli incivili. Sa quante persone venivano qui a rubare sabbia o a fare i bagni in posti proibiti come la baia Cala di Roto? Io li mandavo via, e se non riuscivo da solo avvisavo la Capitaneria di Porto".

Hanno provato a sfrattarla anche altre volte?

"In realtà solo una volta stavano per andare fino in fondo, quattro anni fa circa. Un mio amico che sapeva come fare (io sul Web sono un principiante) ha avviato una petizione online raccogliendo 18mila firme, che influenzarono il ministro dell'Ambiente. I commissari successivi dell'Ente hanno sopportato questa situazione".

L'isola di Budelli all'alba (foto Instagram)
L'isola di Budelli all'alba (foto Instagram)

Come è arrivato a Budelli?

"Ero stanco della società, volevo una vita diversa su un'isola deserta e lontana dalla società dei consumi. Con degli amici ho comprato un catamarano. Siamo partiti da Gallipoli, il mio obiettivo finale era la Polinesia, ma volevamo prima andare in quella zona della Sardegna e usare l'imbarcazione per accompagnare i turisti, sapevamo che lì ce ne sono tanti".

Poi ha visto Budelli...

"Sì, era il 1989, e mi sono subito innamorato. Il mare cristallino, la natura incontaminata, la spiaggia rosa e corallina. Ho parlato con il custode e, saputo che se ne voleva andare, mi sono proposto per sostituirlo".

Ed è diventato lei il custode dell'isola...

"Esatto. Inizialmente ero dipendente della società 'Nuova Gallura'. Mi ha pagato per poco tempo, poi ha smesso, non mi ha dato lo stipendio per 23 anni. Quando la società è fallita lo Stato ha esercitato il diritto di prelazione".

Cosa l'ha fatta innamorare di Budelli?

"Qui è la vera isola, che significa isolamento e lontano. La sua natura incontaminata, la spiaggia rosa, il fatto che è l'unica nel Mediterraneo simile alle barriere coralline tropicali, che hanno un'elevata percentuale di carbonato di calcio. Il mio obiettivo era la Polinesia perché volevo andare a vivere su un'isola tropicale, ma la Polinesia l'ho trovata qui".

Come passa le sue giornate?

"In estate sto sempre con i tanti turisti che vengono a vedere la spiaggia. Tutti vogliono parlare con me perché mi conoscono tramite i social. Io cerco di spiegare loro la differenza tra osservare la bellezza e amarla, rispettarla. Chi vuole solo osservarla spesso finisce anche per deturparla, ad esempio per portarsi un po' di sabbia a casa e usarla come souvenir".

E in inverno non si annoia?

"Faccio la legna, cucino, mangio, lavo i piatti, c'è sempre qualcosa da fare. E giro l'isola per fare foto, il mio compito principale. Poi le immagini le elaboro su un'app: io non voglio fotografare panorami, ma trasmettere attraverso le immagini i miei stati d'animo, andare in profondità e insegnare il rispetto della natura e della bellezza".

Una palude sull'isola (foto Instagram)
Una palude sull'isola (foto Instagram)

Come fa a mangiare? Va lei a fare la spesa? Dove?

"Prima avevo un gommone e andavo io a La Maddalena a fare la spesa. Da qualche anno me l'hanno tolto. In estate la spesa me la portano gli skipper che accompagnano i turisti su barche a vela e motoscafi, sono tutti miei amici. D'inverno invece me la porta un mio amico pescatore".

Lei ha una famiglia, la vede mai?

"Da mia moglie ho divorziato tempo fa, ma vado a Modena a trovare le mie figlie. Non riesco a resistere molto tempo in città, ma ci andavo due volte l'anno, fino a due anni fa. Ora non lascio più l'isola perché ho paura che non mi facciano rientrare".

Come hanno preso la sua decisione?

"Avevano 20 anni, all'inizio mi pareva che avessero accettato, ma poi mi sono accorto che sono state male perché le ho abbandonate (anche se, ci tengo a precisarlo, le ho abbandonate solo fisicamente). E per questo ho un senso di colpa che mi accompagnerà per il resto della vita".

È vero che ha trovato l'amore su Facebook?

"Sì, tre anni e mezzo fa più o meno. Lei è come me, ama la solitudine, ama gli animali più degli uomini. Ha visto su Facebook un uomo con i suoi stessi principi e abbiamo iniziato a parlare. Poi ci siamo innamorati l'uno dell'altra".

Amore platonico o vi vedete?

"Ci vediamo. Lei è un'insegnante e vive in Campania. D'estate viene lei sull'isola, e io quando vado a Modena dalle mie figlie passo anche a trovare lei. Certo, per lunghi periodi ci parliamo solo tramite Messenger, e un contatto assiduo mi manca, non posso negarlo".

Mauro Morandi seduto su un tronco, alle sue spalle il mare (Ansa)
Mauro Morandi seduto su un tronco, alle sue spalle il mare (Ansa)

Tantissimi sardi stanno con lei e con la sua battaglia, ma in molti pensano sia giusto sfrattarla. Vuole dir loro qualcosa?

"Ci son molti maddalenini che pensano io ce l'abbia con loro. Per via di un vecchio episodio: una decina di persone invasero la spiaggia rosa per fare un bagno proibito, io urlai loro di andarsene e mi presi anche uno schiaffo. Della storia parlarono diversi giornali e io dissi che alcuni maddalenini sono incivili, ma voglio chiarire e ribadire ancora oggi che non mi riferivo a tutti i maddalenini. Da allora, comunque, hanno iniziato a calunniarmi. Non so se perché gelosi della mia situazione o per altri motivi"

Ha un messaggio per il Parco?

"Non ho assolutamente intenzione di andar via e farò di tutto per non andarmene. E tengo a precisare che non voglio essere pagato".

E per i sardi?

"Se dovessi essere costretto ad andar via di qua, cercherei una situazione similare sempre in Sardegna. Ecco, ai sardi voglio dire: aiutatemi a trovarla".

Davide Lombardi

(Unioneonline)

mauro morandi l eremita che vive solo da 29 anni sull isola di budelli
Mauro Morandi, l'eremita che vive solo da 29 anni sull'isola di Budelli
la perla dell arcipelago della maddalena
La perla dell'arcipelago della Maddalena
quando sulla spiaggia rosa ci andavano i turisti
Quando sulla spiaggia rosa ci andavano i turisti
budelli ore 6 35 del mattino
Budelli, ore 6.35 del mattino
una palude sull isola
Una palude sull'isola
il mare cristallino
Il mare cristallino
mauro morandi
Mauro Morandi
morandi parla di bellezza a un gruppo di turisti inglesi con l aiuto di un traduttore
Morandi parla di bellezza a un gruppo di turisti inglesi, con l'aiuto di un traduttore
la potenza delle onde (foto instagram)
La potenza delle onde (foto Instagram)
di

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...