CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

la manovra comunale

Sinnai, la maggioranza: "Il bilancio verrà approvato nei prossimi giorni"

Il vicesindaco Floris: "Aspettiamo il parere dei revisori"
il municipio (archivio l unione sarda)
Il municipio (Archivio L'Unione Sarda)

"Lo schema di bilancio comunale di Sinnai verrà approvato in Giunta entro la settimana, una volta ottenuto il parere dei Revisori. Sarà poi a disposizione di tutti i Consiglieri che potranno dare il proprio contributo".

Le parole sono di Pino Floris, vicesindaco del Comune di Sinnai, in risposta alle prese di posizione dei gruppi di minoranza "Impegno per Sinnai" e Movimento 5 stelle.

"Le polemiche sui ritardi, fanno parte del gioco delle parti, al quale volontariamente questa maggioranza ha deciso di sottrarsi, preferendo - aggiunge Floris - concentrarsi sul lavoro concreto con un gran senso civico e responsabile. Naturalmente auspichiamo arrivino proposte realizzabili".

Per l'assessore al bilancio Giusi Cariello "il documento di programmazione finanziaria sarà una prima risposta concreta ed efficace all'emergenza epidemiologica da Covid-19: abbiamo lavorato duramente, tra l'alluvione di fine anno e la pandemia non ci siamo fatti mancare proprio nulla, una situazione difficile, che abbiamo affrontato in totale unità assumendoci tutte le responsabilità. Se anche lo Stato ha ritenuto di dover prorogare al 31 luglio i termini per l'approvazione del Bilancio di previsione, significa che l'eccezionalità del momento per gli enti Locali Italiani, va affrontata e valutata in questo contesto nuovo".

Vanno ricordati, inoltre, i recentissimi DPCM approvati dal governo che hanno determinato una continua evoluzione della normativa che influenzano positivamente anche le scelte dei Comuni nella predisposizione dei propri bilanci.

"Ci siamo trovati a gestire - aggiunge la maggioranza consiliare - numerose emergenze che si sono susseguite in pochi mesi e che hanno determinato una crescita di lavoro complesso anche per il personale dell'ente, che nonostante l'obbligo dello smart working e di utilizzare anche le ferie pregresse con personale ridotto, tra mille difficoltà, lavorando il sabato e la domenica, si è riusciti comunque a garantire le attività ordinarie oltre che quelle legate all'emergenza come la distribuzione dei buoni spesa, inoltre stiamo concludendo l'istruttoria per accreditare i sussidi della legge 12, cioè i contributi di 800 euro. Si può ricordare che solo i procedimenti per i buoni spesa e sulla legge 12 sono superiori alle 1700 richieste di aiuto".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}