CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

la decisione

Guilcer, 200mila euro per l'emergenza Covid

L'Unione dei Comuni dedicherò l'avanzo di amministrazione per acquistare tamponi o aiutare imprese e famiglie in difficoltà
serafino oppo (foto concessa)
Serafino Oppo (Foto concessa)

L'avanzo di amministrazione dell'Unione dei Comuni del Guilcier sarà interamente dedicato a fronteggiare l'emergenza Covid: a disposizione 200mila euro.

E' stato deciso dall'Assemblea dei Comuni che ha stabilito di procedere come sempre: una quota fissa per ciascun Comune e le somme restanti ripartite in base al numero di abitanti.

Il presidente dell'Unione Serafino Oppo spiega: "Potranno essere utilizzati per l'acquisto di tamponi, piuttosto che per aiuti alle imprese o altre necessità riguardanti l'emergenza. Poi ognuno rendiconterà". Alcuni Comuni ad esempio hanno già anticipato nelle scorse settimane l'acquisto degli antigenici e ora potranno rendicontare quelle spese. La scelta del presidente è stata poi quella di assegnare delle deleghe ai componenti del Cda: a Maria Giovanna Salaris assessore di Boroneddu è stata affidata la gestione del servizio Socio-culturale, il sindaco di Sedilo Salvatore Pes si occuperà di Turismo, Attività produttive, Associazioni e Sport, Mariano Salaris , primo cittadino di Aidomaggiore seguirà Agricoltura, Ambiente e il Servizio di raccolta dei rifiuti urbani. Al sindaco di Ghilarza Stefano la delega a Lavori pubblici, Urbanistica e Programmazione territoriale. "Intendo condividere con la Giunta il lavoro programmato - spiega Oppo -. Ciascun assessore per il settore di propria competenza formulerà delle proposte che poi verranno approfondite. Confidiamo di riuscire a realizzarne il più possibile".

Il presidente ha quindi presentato i punti cardine del programma del suo mandato. Si punta a lavorare sulla pianta organica per dare operatività all'Unione, alla predisposizione del nuovo bando per la raccolta differenziata. Tra gli obiettivi portare avanti gli interventi della programmazione territoriale, il contratto di lago, l'attivazione dello sportello Suape, riappropriarsi della delega paesaggistica sospesa per mancanza di una figura professionale. Quindi Oppo conclude: "Sarebbe importante anche riuscire a mettere in condivisione con l'Unione dei Comuni il discorso sulla privacy e sul responsabile informatico".

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}