CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

dopo il lockdown

Pochi bagnanti nelle spiagge del Sinis: spuntano i cartelli con le regole

Da Torre Grande a Is Arutas pochi ombrelloni e teli e distanze rispettate
la spiaggia di is arutas (l unione sarda pinna)
La spiaggia di Is Arutas (L'Unione Sarda - Pinna)

Primo weekend di sole post lockdown e prime abbronzature, ma senza spiagge prese d'assalto nell'Oristanese, sulla costa occidentale della Sardegna.

Da Torre Grande a Oristano alle spiagge del Sinis, Is Arutas, Mari Ermi e Maimoni, non c'è stato grande afflusso di persone.

Pochi ombrelloni e teli, distanze rispettate, nessuno ha la mascherina. Si prevede un maggior affollamento domani.

Ad accogliere i bagnanti ci sono cartelli che indicano le regole per accedere al litorale: distanza di almeno 1 metro tra le persone, di 10 metri tra gli ombrelloni e di almeno 150 centimetri tra le attrezzature in spiaggia. Consentiti solo gli sport individuali in spiaggia e in acqua, mentre sulla battigia deve essere lasciato uno spazio di 5 metri.

"Esame superato. Per ora tutto si è svolto con regolarità e i bagnanti sono stati disciplinati - dice Giuseppe Raschiotti, comandante della polizia municipale di Oristano - Ma non abbassiamo la guardia. Il vero banco di prova si avrà con il grande afflusso dei litorali".

A Torre Grande la spiaggia è tenuta sotto stretto controllo delle forze dell'ordine che passano spesso sul lungomare.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...