CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

un sì speciale

A Oristano la prima unione civile tra donne: "Indimenticabile"

Natalia e Nadia vivevano insieme da otto anni ma sognavano i fiori d'arancio
(foto l unione sarda pinna)
(foto L'Unione Sarda - Pinna)

Un sì che vale una vita insieme per Natalia e Nadia.

Due ragazze oristanesi che hanno voluto suggellare il proprio amore con un matrimonio in piena regola.

Sabato scorso le due ragazze si sono scambiate le fedi in una mattinata di sole e festa che non sarà dimenticata facilmente: la loro è la prima unione civile tutta al femminile in città (una settimana fa si sono sposati due uomini e sono le prime coppie ad aver fatto riconoscere legalmente il proprio legame).

Natalia, impiegata 29 anni originaria della Polonia ma trapiantata fin da piccola nell’Isola, e Nadia, barista trentunenne di Siniscola, hanno vissuto forti emozioni "È stata una giornata indimenticabile", raccontano le due spose che vivevano insieme già da otto anni. Da subito avevano l’intenzione di sposarsi.

"Stavamo pensando di andare all’estero, in Spagna o in Portogallo visto che in Italia le unioni civili non erano ancora riconosciute", dicono, poi nel 2016 arriva la legge Cirinnà e per le ragazze il sogno sembra più vicino.

Alla fine è stata una grande festa, segno dei tempi che cambiano anche in una cittadina di provincia come Oristano? Secondo le spose "c’è sicuramente una mentalità più aperta ed è stato bello scoprire che si sta diffondendo sempre di più". Anche se le unioni civili sono ancora poche".

Il consiglio? "Tanto coraggio per vivere il proprio amore con serenità e libertà".

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...