CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

incivili

Cabras, campeggio abusivo e sassi di quarzo rubati: maxi multa per i turisti

Tanti incivili sulle coste del Sinis, da segnalare anche le barche che sfrecciano a Is Arutas troppo vicine alla costa
il camper sanzionato (foto l unione sarda pinna)
Il camper sanzionato (foto L'Unione Sarda - Pinna)

Credevano di godersi il tramonto in totale relax, con un panorama mozzafiato e il solo rumore delle onde. Mentre preparavano la cena da gustare poi a pochi metri dalla riva, sulla tavola già apparecchiata.

Ma qualcosa è andato storto. Una famiglia che campeggiava con il camper in una zona vietata è stata multata dalla polizia locale. E non è tutto. All'interno del mezzo le forze dell'ordine hanno trovato diversi sassi di quarzo, pronti per essere portati via come ricordo delle vacanze.

É successo ieri sera a Mari Ermi, durante un vero e proprio blitz da parte dei vigili urbani di Cabras che hanno operato in collaborazione con una volante della Questura di Oristano.

Per i turisti è scattata una sanzione da mille euro.

Non solo campeggio abusivo e furti di sabbia. Quest'anno i turisti sembrano più maleducati del solito. I divieti vengono rispettati da pochissimi vacanzieri.

A Is Arutas, ad esempio, la scena è sempre la stessa: barche e gommoni che sfrecciano in mare non rispettando i 200 metri di distanza dalla riva, con i bagnanti e i sub in acqua che rischiano di essere travolti. E con il bagnino che dalla riva, con il suo fischietto, tenta di allontanarli in tutti i modi.

E ancora: da Mari Ermi a Maimoni passando per la borgata di San Giovanni di Sinis, quasi nessuno rispetta il divieto di fumo. Per non parlare poi dei rifiuti abbandonati a pochi metri dall'acqua cristallina o dentro gli enormi posacenere installatati dal Comune ridosso delle passerelle. Non manca la sosta selvaggia: il fine settimana non si contano le auto parcheggiate sulle dune.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...