CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

l'arresto

Pedina, minaccia e picchia la ex. Cabras, 40enne in carcere

La donna ha denunciato dopo anni di angherie, appena in tempo. Quell'uomo che la pedinava, infatti, aveva addosso un grosso coltello a serramanico
il carcere di massama (archivio l unione sarda)
Il carcere di Massama (Archivio L'Unione Sarda)

Pedinata, insultata, minacciata, picchiata. Per anni. Tutto dall'ex compagno, che ora è stato arrestato.

La polizia ha arrestato S.G., 40enne di Cabras, per atti persecutori, porto abusivo d'armi, danneggiamento e minacce ai danni della ex.

La pedinava di continuo, quando usciva di casa e quando usciva da lavoro. Faceva dei veri e propri inseguimenti in auto, e in alcune occasioni le tagliava la strada per bloccarla e poterla insultare e minacciare in tutti i modi.

Un calvario che andava avanti almeno dal 2016, quando la povera donna venne pesantemente aggredita e picchiata in casa davanti a figlio minorenne. E poi continue angherie, minacce, insulti, anche in pubblico e di fronte a terze persone, che hanno confermato i fatti agli inquirenti.

Lei non aveva mai denunciato, almeno fino a qualche giorno fa. Pedinata per l'ennesima volta, la donna si è rifugiata in un luogo affollato e ha chimato il 113.

Mai telefonata fu più tempestiva: l'uomo aveva addosso un grosso coltello a serramanico, che gli è costato la denuncia e - per qualche giorno - le costanti attenzioni delle forze dell'ordine.

Poi si sono attivati la Procura e il gip, che in pochi giorni sono riusciti a mettere in manette il 40enne, ora recluso nel carcere di Massama. A condurlo in cella, quasi una legge del contrappasso, una giovane poliziotta.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...