CRONACA SARDEGNA - OGLIASTRA

il funerale

Bari Sardo, l'addio commosso a Massimo Piroddi

La comunità del paese si stringe attorno alla famiglia dell'operaio morto in seguito a una caduta, forse originata da una spinta durante una lite
il feretro (da videolina)
Il feretro (da Videolina)

Dolore e commozione a Bari Sardo al funerale di Massimo Piroddi, il 44enne morto in seguito a una caduta avvenuta davanti a un bar, sembra nel corso di una lite.

Decine di persone hanno affollato la chiesa per dare l'ultimo saluto all'operaio e dimostrare la propria vicinanza alla moglie e ai familiari.

A celebrare la funzione funebre il parroco Giampaolo Matta. "Non dobbiamo giudicare", ha detto il sacerdote durante la sua omelia. Aggiungendo: "La tristezza in questo momento ci sconvolge e ci fa sentire nelle tenebre perché non comprendiamo come possano accadere queste cose".

Massimo Piroddi e il luogo della tragedia (Archivio L'Unione Sarda)
Massimo Piroddi e il luogo della tragedia (Archivio L'Unione Sarda)

Intanto, proseguono le indagini dei carabinieri sul ruolo avuto nella tragedia da Daniel Loi, il giovane di 20 anni inizialmente arrestato - perché sospettato di aver dato a Piroddi la spinta che gli ha fatto sbattere la testa sull'asfalto - e poi scarcerato.

La sua posizione resta al vaglio degli inquirenti. Dal canto proprio, il 20enne si difende, sostenendo: "Non ho toccato Massimo, ho solo alzato le mani per difendermi quando lui mi voleva colpire: è caduto da solo".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...