CRONACA SARDEGNA - NUORO E PROVINCIA

il nubifragio

Si lavora per liberare il paese dai detriti, dalla Regione 40 milioni

Il paese del Nuorese è tagliato a croce da due fiumi, molte case inagibili

"La Regione è impegnata con uomini e mezzi per cercare, nel più breve tempo possibile, di liberare il centro urbano di Bitti dai detriti e consentire alle famiglie di poter usufruire delle proprie case. Solo dopo sarà possibile individuare gli interventi prioritari da realizzare e avere una quantificazione puntuale dei danni ora non ancora calcolabile".

Lo ha detto l'assessore regionale dell'Ambiente, con delega alla Protezione civile, Gianni Lampis, in merito all'alluvione del fine settimana che ha colpito il centro del Nuorese causando tre morti. Il corpo dell'ultima vittima LiaOrunesu, 89 anni -, travolta dall'acqua, è stato ritrovato a un chilometro di distanza dalla sua abitazione ieri.

Nel paese del Nuorese, dove l'alluvione ha inghiottito intere vie del centro abitato, i danni sarebbero enormi: "Nel vertice di ieri con il sindaco Giuseppe Ciccolini si è abbozzata una prima stima dei danni quantificata in circa 40milioni di euro, ma è ancora presto per essere precisi e la cifra potrebbe essere molto più alta - ha dichiarato l'assessore comunale all'Ambiente Cristian Farina -. Il paese è tagliato a croce da due fiumi e quasi tutti i quartieri sono interessati dai danni. In via Cavallotti e in via Brigata Sassari ci sono case scavate dal fiume che sono inagibili".

E in attesa dell'arrivo in paese del sottosegretario della Difesa Giulio Calvisi, i tecnici dei vigili del fuoco, della Protezione civile e del Comune con l'assessore Farina, sono al lavoro per controllare la stabilità delle case e delle strade messe a rischio da due fiumi di fango che attraversano il paese. In particolare in via Brescia e in via Brigata Sassari dove sono state evacuate circa 50 persone.

"La visita del Vigili e dei tecnici del Comune stamattina, serve a capire quale è il livello di inagibilità di queste abitazioni e di questi quartieri, ma ci vorranno giorni per avere un quadro più preciso della situazione", aggiunge l'assessore.

Il sindaco Ciccolini ha diramato attraverso Facebook un video alla popolazione in cui spiega il lavoro che è stato fatto in due giorni e quello che sarà fatto nelle prossime ore, ma soprattutto invita i cittadini a non uscire di casa per non mettersi in pericolo nelle strade piene di detriti che hanno bisogno di qualche giorno ancora per essere liberate.

Intanto la Giunta presenterà oggi un emendamento ad hoc alla "manovrina" da 473 milioni in discussione in Consiglio regionale con 40 milioni destinati alle popolazioni colpite dall'alluvione in Sardegna che saranno ripartiti in venti per il 2020 e venti per il 2021.

Secondo fonti della maggioranza, dei venti previsti per l'anno in corso dieci milioni saranno destinati al superamento dei danni subiti dall'agricoltura nel territorio di Bitti e negli altri colpiti dal maltempo e altri dieci per ristorare le famiglie e gli imprenditori che hanno subito danni a beni mobili e immobili. I fondi saranno gestiti dai Comuni e dalla Protezione civile.

(Unioneonline/F)

BITTI, UN PAESE DEVASTATO:

LE IMMAGINI DELL'ALLUVIONE:

ecco come si presenta bitti questa mattina
Ecco come si presenta Bitti questa mattina
(foto vvf)
(Foto Vvf)
di

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}