CRONACA SARDEGNA - GALLURA

la tragedia

Valentina, annegata nel fiume a Santa Maria Coghinas: disposta l'autopsia

Dopo aver partecipato a un festival reggae, la 26enne di Quartu ha fatto il bagno con alcuni amici
il tribunale di tempio (archivio l unione sarda)
Il tribunale di Tempio (archivio L'Unione Sarda)

La Procura di Tempio ha incaricato il medico legale Francesco Serra, dell'Istituto di patologia forense dell'Università di Sassari, di eseguire l'autopsia e gli altri accertamenti ritenuti necessari per cercare di stabilire le cause e le circostanze del decesso di Valentina Casu, 26 anni, di Quartu Sant'Elena, annegata nelle acque del fiume Coghinas durante la notte tra sabato e domenica.

Inizialmente prevista per oggi, la perizia medico legale disposta dal procuratore Gregorio Capacco e della sostituta Laura Bassani sarà invece effettuata domani.

Dopo aver partecipato al "Viddalba river splash", festival di musica reggae lungo le sponde del fiume, nelle vicinanze del complesso termale di Casteldoria, la ragazza aveva fatto un bagno insieme ai suoi amici, ma si era trattenuta in acqua più a lungo degli altri. Da quel momento in poi si sono perse le sue tracce sino a domenica pomeriggio, quando i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno recuperato il corpo della giovane su un fondale di circa due metri e mezzo. Secondo un medico del posto che ha esaminato il cadavere appena rispescato, la causa della morte sarebbe stata asfissia da annegamento. (Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}