CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

l'intervento

Cagliari, marittimo infortunato a bordo di un mercantile: soccorso dalla Guardia costiera

Per l'emergenza della situazione è intervenuto l'elicottero: l'uomo è stato trasportato al Brotzu
(foto guardia costiera di cagliari)
(foto Guardia costiera di Cagliari)

In serata la Guardia Costiera di Cagliari ha portato a termine un’operazione di soccorso ed evacuazione medica a favore di un marittimo che si era infortunato a bordo di un’unità mercantile in transito nel Golfo di Cagliari, grazie all’impiego di un elicottero SAR della 4^ Sezione elicotteri Guardia Costiera di Decimomannu.

L’operazione ha avuto inizio nel tardo pomeriggio, quando la sala operativa della Guardia Costiera ha ricevuto segnalazione da un’agenzia marittima relativa alla richiesta di assistenza medica per un marittimo infortunato a bordo della M/N Aegen Vision, nave petroliera di bandiera greca in navigazione a 25 miglia a nord est di Capo Carbonara.

Immediatamente la sala operativa della Guardia Costiera ha messo la nave in contatto con il C.I.R.M. (Centro Internazionale Radio Medico) e il Servizio 118 per le valutazioni mediche necessarie.

Il C.I.R.M. ha disposto l’evacuazione medica immediata del marittimo infortunato e il successivo trasporto in ospedale.

Considerata la gravità dell’emergenza, è intervenuto un elicottero delle 4^ Sezione Guardia Costiera di Decimomannu, velivolo specializzato in attività di ricerca in mare, dotato di sofisticate apparecchiature che ne consentono l’impiego anche in volo notturno, mentre nel frattempo la M/N Aegen Vision è stata fatta avvicinare alla costa per ridurre ulteriormente i tempi d’intervento.

Alle ore 19 circa, l’elicottero della Guardia Costiera, con a bordo personale medico del Servizio 118, intercettato il mercantile e giunto sulla sua verticale, ha recuperato il marittimo, di nazionalità filippina, e lo ha trasportato all’ospedale Brotzu di Cagliari, mentre il mercantile è stato autorizzato a riprendere la navigazione verso il porto di destinazione.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}