CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

I dati

Rifiuti, la Sardegna al top in Italia per la raccolta differenziata

L'Isola, dopo le Marche, è la regione che fa registrare il maggiore incremento nelle percentuali di raccolta
immagine simbolo (archivio l unione sarda)
Immagine simbolo (archivio L'Unione Sarda)

Sardegna al top in Italia per la raccolta differenziata.

Secondo i dati contenuti nell'edizione 2019 del Rapporto Rifiuti Urbani, presentato oggi da Ispra, fra le regioni italiane l'Isola, dopo le Marche, è quella che fa registrare, con il +3,7%, il maggior incremento nelle percentuali di raccolta.

Sono solo sette su venti, in particolare, le regioni che raggiungono, e superano l'obiettivo del 65% di differenziata fissato, al 2012, dalla normativa: e se il Veneto, con il 73,8%, è al primo posto seguito da Trentino Alto Adige (72,5%) e Lombardia (70,7%), la Sardegna con il 67% si posiziona in un'ottima sesta posizione, dietro anche a Marche (68,6%) ed Emilia Romagna (67,3%) e davanti al Friuli Venezia Giulia (66,6%).

Secondo l'Ispra in Italia, nel 2018, la produzione nazionale di rifiuti urbani è stata pari quasi a 30,2 milioni di tonnellate, segnando un andamento "che è andato di pari passo con quello degli indicatori socio-economici". Tutti in crescita, quindi, "i valori del PIL, della spesa per consumi finali delle famiglie residenti e non residenti, e della produzione di rifiuti. Cosa che non era accaduta nel 2017, quando si era verificato un disallineamento tra gli indicatori".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...