CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

cagliari

San Michele, la paura dei residenti nelle case popolari

In via Emilia 7: "Il comune aspetta che ci scappi il morto?", lamentano gli inquilini pronti a manifestare davanti al municipio
la stanza dopo il crollo dello scorso agosto nulla cambiato (foto vercelli)
La stanza dopo il crollo dello scorso agosto, nulla è cambiato (foto Vercelli)

A San Michele cresce la paura per i crolli nelle case popolari. "Il comune cosa aspetta? Che ci scappi il morto?", chiedono gli abitanti della palazzina di via Emilia 7 a Cagliari.

Qui la situazione è drammatica. Due famiglie hanno dovuto lasciare le loro case popolari, dichiarate inagibili, lo scorso agosto dopo il crollo del soffitto di una stanza al terzo piano della dello stabile. Tragedia scampata solo perché in quella camera gli inquilini - una mamma e la sua bimba - erano fuori città, in vacanza.

La palazzina di via Emilia (foto Vercelli)
La palazzina di via Emilia (foto Vercelli)

Da quel momento la situazione è peggiorata. Mentre gli abitanti sgomberati sono ancora ospiti di un albergo, a spese del comune, nei giorni scorsi in altri appartamenti dello stesso stabile si sono formate delle inquietanti crepe e macchie umide segno di pesanti infiltrazioni d'acqua.

Sono intervenuti i vigili del fuoco e sono scattati una raffica di provvedimenti: un'altra abitazione, al secondo piano, inagibile con gli studenti che ci vivevano costretti a lasciare in tutta fretta la casa. E ancora: stanze, bagni e cucine di altri tre appartamenti non utilizzabili perché a rischio crollo.

Gli inquilini ora sono pronti a manifestare davanti al Municipio.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...