CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

castiadas e sinnai

Costa sud est, è lotta agli incivili: "Rispettare le dune e non lasciare rifiuti"

L'episodio di Ferragosto a Genn'e Mari è solo uno dei tanti. Task force dei vigili urbani di Castiadas e Sinnai
spiaggia a castiadas (foto l unione sarda serreli)
Spiaggia a Castiadas (foto L'Unione Sarda - Serreli)

Il comune di Castiadas non ci sta. Sa che l'ambiente e il mare sono la sua ricchezza e ha deciso di salvaguardare le dune dagli incivili che le calpestano anche per piazzare un ombrellone. In questa lotta si mobilitano i vigili urbani, e presto saranno coinvolti anche i forestali.

"Le dune - spiega l'assessore al turismo Giuseppe Onano - rappresentano una ricchezza ambientale inestimabile. Basta poco per rispettarle, ricordando tra l'altro che l'economia di Castiadas è legata soprattutto al turismo. Abbiamo piazzato appositi cartelli di divieto: eppure non manca chi trasgredisce le ordinanze e le regole del buon senso".

In questo contesto domenica è scattato anche il blitz anti fumo disposto dopo un'ordinanza firmata mesi fa dal sindaco Eugenio Murgioni.

E fioccano le multe: "Saremo particolarmente inflessibili: le regole ci sono e vanno rispettate. Stiamo facendo uno sforzo notevole per presentare un territorio il più possibile accogliente. Chiediamo la collaborazione di tutti".

Controlli anche a Solanas, dove i vigili urbani di Sinnai sono impegnati soprattutto contro gli incivili che si liberano dei sacchetti dell'immondizia senza fare la differenziata, favorendo così le discariche abusive.

"Sapevamo che il Ferragosto era da bollino rosso", dice l'assessore comunale ai servizi tecnologici Melis. "In particolare nella notte di ferragosto sulla spiaggia di Genn'e Mari a Torre delle Stelle sono state piazzate tantissime tende: il giorno dopo, lo scempio. Siamo intervenuti immediatamente e ripetutamente con Campidano ambiente e associazioni di volontariato, e non è mancata la collaborazione degli stessi bagnanti".

Sono stati giorni difficili per l'intero sistema della raccolta differenziata nelle comunità di vicinanza, di Solanas e Genn'e Mari ma anche di Montecresia, località turistiche sinnaesi che sono state prese d'assalto nel ponte dell'Assunta da tantissimi turisti e gitanti dell'hinterland cagliaritano.

"Siamo soddisfatti per il forte appeal che il nostro territorio suscita nei turisti e negli escursionisti - dichiara Walter Zucca, consigliere comunale di maggioranza - ma è anche necessario che ognuno collabori per la coservazione di questo bene".

Riguardo al problema del sacchetto selvaggio, interviene l'Assessore ai Servizi tecnologici Nuccio Melis. "Sono stati giorni da bollino rosso, lo sapevamo, e per questo siamo intervenuti potenziando la raccolta del secco e chiudendo più di qualche occhio, abbiamo preferito fare invece di polemizzare sui social, grazie ai ragazzi della Campidano Ambiente e della cooperativa Pro Gentes, abbiamo avuto la meglio su tante, forse troppe, zone di accumulo selvaggio interamente bonificate".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...