SPETTACOLI

Il festival

"Time in jazz", via alla trentaduesima edizione

Dal 7 agosto, una serie di eventi musicali che si susseguiranno dal mattino alla notte in spazi e scenari differenti
paolo fresu (archivio l unione sarda)
Paolo Fresu (archivio L'Unione Sarda)

Via da mercoledì 7 agosto alla trentaduesima edizione di "Time in Jazz", festival ideato e diretto da Paolo Fresu e in programma fino a venerdì 16 agosto tra il paese natale del trombettista, Berchidda (Sassari), e gli altri centri e località del nord Sardegna, dall'entroterra alla costa, in cui si snoderanno le dieci giornate della manifestazione.

Coinvolte Ardara, Arzachena, Bortigiadas, Budoni, Cheremule, Erula, Golfo Aranci, Loiri Porto San Paolo, Mores, Nulvi, Olbia, Ploaghe, Porto Rotondo, Posada, San Pantaleo, San Teodoro, Telti, Tempio Pausania, Tula.

Un'edizione che si riconosce sotto il titolo "Nel mezzo del mezzo", come "un'isola, la Sardegna, che sta idealmente tra l'Africa e l'Europa", spiega Fresu nella sua presentazione.

Una "terra di mezzo - aggiunge ancora Fresu - in quell'oceano contemporaneo delle nuove migrazioni degli anni Duemila" che è il Mediterraneo.

Per il musicista di Berchidda è dunque in questo essere "nel mezzo" che va letta questa edizione del Festival internazionale Time in Jazz: "Una manifestazione storica, che osserva e che ascolta porgendo attenzione alle migrazioni sonore e culturali di questi anni tese tra passato e presente, suoni acustici ed elettronica, mainstream e ricerca oltre che trasformazioni in essere e violente convulsioni socio-politiche. Sempre più sentiamo la responsabilità di dover ribadire il ruolo centrale della storia musicale italiana da innestare nel più vasto linguaggio del jazz che naviga in altrettanti mari e oceani da cento anni a questa parte".

IL PROGRAMMA - In agenda una serie di eventi musicali che si susseguiranno dal mattino alla notte in spazi e scenari differenti: la grande arena allestita, come sempre, nella piazza centrale di Berchidda, piazza del Popolo, teatro dei concerti serali in programma dall'11 a Ferragosto, e i siti degli altri centri in cui il festival fa tappa con i suoi concerti. E, accanto alla musica, un ampio ventaglio di iniziative diverse: presentazioni di libri e novità editoriali, azioni di promozione e sensibilizzazione ambientale, laboratori e spettacoli per bambini, e la consueta rassegna di film documentari curata dal regista Gianfranco Cabiddu.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...