GOSSIP

reggio calabria

Riciclaggio per l'acquisto della casa di Corona, Nina Moric salta l'udienza: accompagnamento coatto

Saranno i carabinieri a prendere di peso lei e Lele Mora e portarli alla prossima udienza a Locri, in Calabria
(ansa)
(Ansa)

Multa e accompagnamento coatto, tramite i carabinieri, nella prossima udienza prevista per il 24 giugno. Questi i provvedimenti adottati oggi dal presidente del Tribunale di Locri Fulvio Accurso a carico della modella e showgirl Nina Moric, ex moglie di Fabrizio Corona, e di Lele Mora, entrambi assenti ingiustificati e ambedue citati dalla difesa nell'ambito del processo a carico di 5 persone, due dei quali amici ed ex collaboratori dello stesso ex "re dei paparazzi".

Sono Tommaso Delfino e Marco Bonato, accusati di riciclaggio in relazione ad una parte di denaro che dieci anni fa sarebbe stata utilizzata per acquistare un appartamento a Milano, in via Cristoforis. La casa in cui viveva Corona, del valore di 2,5 milioni di euro e da quasi due anni posta sotto sequestro.

Il rogito per l'acquisto dell'immobile a Milano, secondo l'accusa, è stato effettuato a Locri e i soldi, suddivisi in 22 assegni circolari, versati da uno dei due collaboratori di Corona, su delega dello stesso, ai due ex proprietari della casa milanese, Pasquale Ceravolo e Giuseppina Gallo (entrambi deceduti), presunti venditori "fittizi" i quali a loro volta avrebbero girato le somme, sempre in base a quanto sostenuto dall'accusa, ad un pregiudicato reggino.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}