GOSSIP

il racconto

Serena Grandi choc: "A 12 anni abusata dall'amico di papà"

"Mia madre lo minacciò con un coltello", ricorda
serena grndi (foto instagram)
Serena Grndi (foto Instagram)

"A distruggere la mia innocenza fu un amico di mio padre. Avevo 12 anni".

Comincia così il racconto choc di Serena Grandi, che ha rivelato al settimanale "Nuovo" gli abusi subiti in tenera età da un amico di famiglia.

Un ricordo molto doloroso: "Avevo 12 anni ma ne dimostravo di più, tanto da ritrovarmi addosso fin troppi sguardi maschili. Fu Bruno, un amico di mio padre, a distruggere la mia innocenza. Avevo fiducia in lui ed ero piccola per percepire i segnali di attrazione morbosa che mi lanciava".

Un giorno quei segnali si sono manifestati in tutta la loro crudezza: "Mi chiese di spogliarmi in cambio di tanti bei regali. Mi teneva per mano, dai suoi occhi percepivo tutti i suoi pensieri sporchi. Disgusta e impaurita per l'accaduto raccontai tutto a mia madre".

E la madre ha reagito, racconta Serena Grandi: "Rincasando sentii urla all'interno, mi nascosi e sbirciai. Vidi i miei genitori che litigavano con Bruno, mia madre tirò fuori un coltello e glielo puntò alla gola. 'Se ti permetti di toccare mia figlia ti ammazzo', disse a quel mascalzone".

Anche questa scena ha turbato la sua crescita: "Vissi un paio di anni con disagio, superai lo choc solo a 15 anni con un ragazzo della mia età, che grazie alla sua dolcezza mi convinse a fare l'amore per la prima volta. Non è stato facile".

(Unioneonline/L)

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}