ECONOMIA

l'acquisizione

Addio Alisarda, l'aeroporto di Olbia ceduto alla F2i

La società che controlla lo scalo di Alghero ha preso il controllo dell'80% di Geasar
lo scalo di olbia (archivio l unione sarda)
Lo scalo di Olbia (Archivio L'Unione Sarda)

Alisarda, dopo la liquidazione di Air Italy, "vende" anche l'aeroporto Costa Smeralda. La F2i, che già gestisce l'aeroporto di Alghero attraverso il controllo di Sogeaal, ha siglato l'accordo per l'acquisizione dell'80 per cento delle quote della società di gestione Geasar, in mano alla società madre controllata dall'Aga Khan, che così cederebbe l'ultima attività rimasta in Sardegna. L'acquisizione da parte di F2i aeroporti 2 sarà perfezionata dopo l'autorizzazione degli enti competenti. Il restante 20 per cento resterebbe alla Regione Sardegna e alle Camere di Commercio di Sassari e Nuoro. Nasce così il polo aeroportuale del nord Sardegna che nel 2019 ha visto transitare 4,4 milioni di passeggeri. F2i Aeroporti 2 sarà controllata da due fondi gestiti da F2i e da Fondazione di Sardegna. "F2i, coerentemente alla sua missione, ha deciso di sostenere il potenziale di sviluppo aeroportuale del nord della Sardegna nonostante l’attuale situazione di emergenza. La crisi sanitaria ha duramente colpito tutto il settore a livello globale ma F2i ritiene tuttavia che la Sardegna presenti tutte le caratteristiche per beneficiare di una ripresa relativamente più rapida, grazie in particolare al suo posizionamento di destinazione turistica esclusiva. Siamo lieti di avere accanto a noi in Olbia la Regione Sardegna, già nostro partner in Alghero, e le Camere di Commercio di Sassari e di Nuoro, così come la Fondazione Sardegna che ha condiviso con noi il progetto industriale", ha commentato Renato Ravanelli, amministratore delegato di F2i. Marco Rigotti, Presidente di Alisarda ha dichiarato: "La strategia di Geasar è stata fin dalle origini supportata da un lungimirante investimento privato, sviluppatosi nella cornice dell’ambizioso progetto di sviluppo della Costa Smeralda. Le solide basi sulle quali Geasar è costantemente cresciuta meritano di avere una prospettiva futura altrettanto positiva. La nostra convinzione è che una visione strategica condivisa fra aeroporti, il rafforzamento della rete di relazioni nazionali ed europee, nonché l’apporto di know-how, siano elementi indispensabili per il futuro della Società.”

F2i Sgr detiene partecipazioni negli scali di Milano, Napoli, Torino, Alghero, Trieste, Bologna, e indirettamente

Bergamo, con circa 62 milioni di passeggeri complessivi (32% del traffico nazionale).

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}