CULTURA

Il corso

Educazione ai diritti, Università di Cagliari e Unicef sempre più vicini

Siglato a Cagliari un accordo di collaborazione della durata di due anni
l importante stretta di mano (foto unica)
L'importante stretta di mano (foto @UniCa)

Un accordo di collaborazione della durata di due anni per la realizzazione di un percorso universitario di Educazione ai Diritti.

L'importante intesa è stata siglata questa mattina a Cagliari dal presidente dell'UNICEF Italia Francesco Samengo e dal rettore dell'Ateneo sardo, Maria Del Zompo.

Presenti anche il presidente del Comitato UNICEF di Cagliari, Orsola Apice, e la Garante regionale per l'Infanzia e l'Adolescenza, Grazia Maria De Matteis.

"Per avere un cambiamento concreto e positivo per il futuro dei nostri figli dobbiamo lavorare immersi nel tessuto della nostra società, con le istituzioni, il mondo della cultura, del lavoro, le scuole, le università", ha dichiarato Francesco Samengo.

"Dal 1987 siamo impegnati con le Università, realizzando circa 500 Corsi Universitari UNICEF e coinvolgendo più di 500mila studenti in tutta Italia, molti dei quali hanno scelto di intraprendere professioni legate alla cooperazione, ai diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, alla formazione delle giovani generazioni". "Oggi la firma di questo protocollo, nell'anno in cui celebriamo i 30 anni della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza - ha aggiunto - rappresenta un'azione concreta per ribadire il nostro impegno a favore di tutti i bambini, in Italia e nel mondo".

Grande soddisfazione anche dal rettore Del Zompo per la prosecuzione di una collaborazione "che portiamo avanti da molti anni e che ora sarà ulteriormente valorizzata dal corso di approfondimento che realizzeremo in collaborazione con UNICEF nazionale e sarda. Siamo grati all'UNICEF per averci coinvolto e per il fatto che continui a perseguire con determinazione obiettivi di uguaglianza e di sviluppo".

I Corsi Universitari UNICEF si pongono l'obiettivo di integrare la formazione degli studenti, coinvolgendoli in una riflessione quanto più aperta e critica sui diversi modelli di sviluppo, sui rapporti tra Nord e Sud del mondo, sulla cooperazione e sulle nuove emergenze che hanno un impatto significativo sulla vita dei bambini e degli adolescenti in ogni parte del mondo.

Le tematiche affrontate nel Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione ai Diritti di Cagliari varieranno dall'educazione allo sviluppo e ai diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, ai rapporti fra i Paesi del nord e del sud del mondo, all'interculturalità, dalla giustizia sociale, alla disparità di genere, ai problemi ambientali e economici, dalla soluzione pacifica dei conflitti, alle recenti emergenze che hanno un impatto sulla vita dei bambini e dei ragazzi.

Il Corso si intende come formazione aggiuntiva per gli studenti provenienti da tutti i corsi di laurea triennali, magistrali e a ciclo unico dell'Ateneo per migliorare la conoscenza dei diritti delle persone. Per questo agli studenti che su base volontaria decideranno di partecipare saranno riconosciuti dei CFU formativi. Per neolaureati, operatori sociali, docenti delle scuole il corso avrà valenza di aggiornamento professionale e per gli allievi degli ultimi anni delle scuole superiori avrà valenza di credito formativo.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...