CULTURA

la rassegna

"Busachi e i suoi colori", la grande festa che dura tre giorni

Da venerdì a domenica
abiti tradizionali (foto l unione sarda orbana)
Abiti tradizionali (foto L'Unione Sarda - Orbana)

Saranno tre giornate intense quelle che caratterizzeranno Busachi da venerdì 13 a domenica 15 settembre per l'evento promosso dal Comune, in collaborazione con tutte le associazioni del paese, "Busachi e i suoi colori". Rassegne, presentazioni di libri, mostre mercato, laboratori, antiche maschere gli ingredienti dell'attesa kermesse.

Anche quest'anno alla manifestazione prenderà parte il noto pubblicitario e critico d'arte Gavino Sanna che, nel 2017, creò appositamente uno slogan grazie al quale Busachi è divenuto per tutti il paese dell'amore.

Si inizia venerdì alle 16,30 con la presentazione del libro "Sona Loiginu", la biografia dedicata al fisarmonicista Luigino Saderi. Alle 17 si terrà la premiazione del concorso regionale di poesia A sa moda 'e Usacche nato con lo scopo di preservare la lingua sarda e la tradizione della poesia estemporanea in limba, che vanta ancora eccellenti rappresentanti a Busachi. Ventisette i poeti, tra professionisti e dilettanti, che hanno partecipato alla competizione. Alle 19 Gavino Sanna si confronterà sul tema dell'amore, filo conduttore della prima serata, con il musicista e compositore ploaghese Soleandro, durante un incontro-concerto che il pubblicitario portotorrese ha voluto offrire alla popolazione del piccolo borgo.

Donne in costume (foto L'Unione Sarda - Orbana)
Donne in costume (foto L'Unione Sarda - Orbana)

La rassegna proseguirà sabato 14 con un calendario fitto di appuntamenti. Alle 9.30 si svolgerà il laboratorio di pittura per bambini, a cura del gruppo Die po die, intitolato a Filippo Figari, artista indissolubilmente legato a Busachi. Fu infatti proprio il pittore cagliaritano, annoverato tra i padri dell'arte sarda del Novecento, a dipingere, nel 1911, il ciclo pittorico dal titolo l'Amore in Sardegna che impreziosisce la sala del Comune di Cagliari. Per realizzare l'opera Figari decise di trasferirsi a vivere a Busachi e proprio qui, durante i tre anni di permanenza, l'artista trovò l'ispirazione per realizzare la grandiosa opera d'arte. Alle 19 si terrà la XIV edizione di Antigas Armonias, rassegna di canti polifonici a cui prenderanno parte i cori polifonici Santa Usanna e Su Nennere di Busachi, il coro Santa Cecilia di Arborea e il Coro degli Alpini di Preganziol, Treviso. La serata si concluderà, alle 22.30, con la X edizione del Carnevale estivo che vedrà la sfilata di molte delle scenografiche maschere tradizionali della Sardegna. A seguire musica e balli in piazza con il cantante Emanuele Bazzoni, accompagnato dall'organetto di Roberto Fadda.

La kermesse si chiuderà domenica. Si inizia alle 10.45 con la XX Rassegna regionale del folklore, evento clou della manifestazione Busachi e i suoi colori. Donne, bambini e uomini, a piedi e a cavallo, sfileranno tra le vie del centro storico di Busachi per rinnovare un appuntamento che quest'anno coinvolgerà circa cinquecento partecipanti, provenienti da diverse parti dell'Isola. Alle 13.15 in piazza Italia verrà proposta una degustazione dei piatti tipici del matrimonio busachese (succu, angellottoso, bombasa e petza de ebreghe) ma anche di specialità culinarie di altri paesi del Barigadu. A seguire, alle 15, si esibiranno gruppi folk di diversi paesi della Sardegna, tenores e il gruppo musicale composto da Peppino Bande, all'organetto, Roberto Tangianu, alle launeddas, e dalla voce di Carlo Crisponi. L'evento Busachi e i suoi colori si concluderà alle 21 con uno spettacolo pirotecnico.

La sfilata (foto L'Unione Sarda - Orbana)
La sfilata (foto L'Unione Sarda - Orbana)

"L'intento - spiega il vice sindaco Lino Cordella - è quello di organizzare una manifestazione che richiami visitatori e turisti da ogni parte dell'Isola, come finora avvenuto, per fare conoscere non solo Busachi ma anche gli altri centri del Barigadu; ogni paese della zona ha una propria anima che va preservata e raccontata attraverso le nostre tradizioni e la nostra cultura enogastronomica". E aggiunge: "Lo spirito di coesione e collaborazione alla base di Busachi e i suoi colori è per noi motivo di orgoglio e per questo intendo ringraziare chi si adopera per la buona riuscita di un evento che, al di là della manifestazione in sé, vuole essere una vetrina per Busachi e per l'intero territorio circostante. Noi continueremo su questa strada e stiamo già pensando alla prossima edizione, durante la quale ci auguriamo di potere ospitare una coppia di sposi per celebrare il tradizionale matrimonio busachese".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...