CULTURA

Spazi abbandonati a Sinnai, la mostra fotografica per recuperarli

lo spazio della mostra
Lo spazio della mostra

La Baita è forse l'esempio più eclatante. Ma non mancano le storiche case in ladiri che si sbriciolano lungo strada sotto gli occhi della gente. L'associazione "Immoi" lancia la sfida con una rassegna - organizzata in biblioteca, a Sinnai - di scatti fotografici fatti dalla gente con l'obiettivo di contribuire a recuperare gli spazi abbandonati.

Tanti quelli che fanno anche parte della storia di Sinnai. La risposta è stata immediata con tantissime foto che sino al 16 marzo potranno essere viste in biblioteca.

La prima classificata
La prima classificata

La mostra è stata inaugurata con la premiazione dei tre scatti più significativi e particolari.Il primo premio è andato al titolare dello scatto della "Baita", il bar ristorante in pineta a Sinnai di cui oggi restano solo i ruderi. La struttura, per anni straordinario belvedere che guarda verso il Golfo di Cagliari, è abbandonata da quando un incendio la devastò assieme a decine di ettari di pineta.

La seconda classificata
La seconda classificata

E, poi altre foto di case di fango che si sbriciolano e di tantissimi altri siti che hanno suscitato l'attenzione dei primi visitatori. La mostra resterà aperta sino al 16 marzo, dalle 19 nella biblioteca di Sinnai.

All'inaugurazione erano presenti il sindaco di Sinnai, Matteo Aledda, l'assessore Aurora Cappai, il consigliere regionale Paolo Zedda e altri amministratori locali.

La terza classificata
La terza classificata

Ma questa che si apre sarà anche una settimana di chiacchierate tematiche con associazioni, imprenditori, attività locali e chiunque sia interessato a partecipare per parlare insieme di cosa e come si potrà fare all'interno dello spazio che verrà riattivato. Ecco gli appuntamenti: l'11 marzo: "Hai una palestra o fai parte di un'associazione sportiva"; 12 marzo: "Fai parte di un centro giovanile, ti occupi di formazione?"; 13 marzo: "Sei un artista?"; 14 marzo: "Sei un commerciante o un produttore?"; 15 marzo - "Condividi parole e pensieri per lavoro o passione?"; 16 marzo: "Sei un artigiano o ti occupi di manifattura?".

Il 17 marzo chiuderà la mostra e inizierà l'apertura del processo di scelta dello spazio da riattivare.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...