Dura la vita del sosia di Lionel Messi.

Lo sa bene Reza Parastesh, uno studente iraniano di 25 anni praticamente identico al fuoriclasse del Barcellona.

Il viso e l'altezza del calciatore argentino glieli ha donati madre Natura, ma il giovane Reza ci mette del suo con l'acconciatura. Anche barba e capelli infatti richiamano quelli di Leo Messi, e il ragazzo di certo non si sottrae dall'indossare la maglia blaugrana del Barcellona o quella della nazionale Argentina per farsi immortalare.

L

Una somiglianza che sicuramente gli ha portato tanta pubblicità: è molto conteso dai giornali per le interviste ed è anche stato contattato per degli spot.

Tuttavia non mancano gli inconvenienti: non appena esce di casa viene letteralmente preso d'assalto dai fan, e questa eccessiva notorietà gli è costata anche un arresto.

Il suo arrivo in macchina nella città di Hamedan qualche giorno fa ha letteralmente paralizzato il traffico. Troppi i fan che, convinti che fosse Messi, lo hanno fermato per un selfie o un autografo.

Così la polizia lo ha fermato, gli ha sequestrato l'auto e lo ha portato in caserma con l'accusa di intralcio all'ordine pubblico. È stato rilasciato subito, ma la macchina non gli è stata restituita.

Lui sogna di incontrare Messi a Barcellona, e con i media ci scherza su: "Essere il più grande giocatore della storia è un lavoro duro - ha detto - io mi offro di rappresentarlo quando è troppo impegnato".
© Riproduzione riservata