Harvey Weinstein, coinvolto in una vicenda di molestie sessuali, è stato licenziato dalla "The Weinstein Co", la società fondata insieme al fratello.

Nuove accuse, che coprono un arco temporale di 30 anni, sono piombate sull'uomo: a puntare il dito contro di lui ci sono nomi di spicco, come Ashley Judd e Rose McGowan, e l'italiana Ambra Battilana, ex miss Piemonte.

Nei giorni scorsi il produttore aveva dichiarato di aver bisogno di un periodo di aspettativa, senza fornire ulteriori dettagli.

Era stato il New York Times a sollevare il caso, pubblicando i dettagli delle molestie che avrebbero subito modelle, attrici, ma anche dipendenti, e per la prima volta Weinstein ha ammesso "di aver provocato dolore" con il suo comportamento e ha promesso di cambiare.

Grande l'imbarazzo anche a livello politico, poiché il produttore è noto per le sue campagne di sostegno, tanto che quattro senatori democratici hanno già annunciato l'intenzione di rinunciare alle donazioni da lui ricevute.

(Redazione Online/s.s.)

LE ACCUSE DI UNA MODELLA ITALIANA:

Article Link
© Riproduzione riservata