Tempo di elezioni, tempo di contratti con gli italiani.

E se Silvio Berlusconi ieri ha ripetuto lo show del 2001, firmando davanti al notaio Bruno Vespa un nuovo contratto - "impegno" lo ha chiamato questa volta - con gli italiani, questa mattina lo ha imitato anche il candidato alla presidenza del Consiglio pentastellato.

Luigi Di Maio il suo lo ha firmato in diretta su Facebook.

BERLUSCONI - "Io Silvio Berlusconi mi impegno con gli italiani...", comincia così il nuovo contratto dell'ex premier. La promessa, anche questa volta, riguarda il lavoro. Berlusconi si impegna a portare il tasso di disoccupazione al di sotto della media europea entro la fine della legislatura. Oggi la disoccupazione in Italia è intorno all'11%, la media europea è dell'8,7%: si tratta dunque di guadagnare circa 2,5 punti percentuali. Vedremo se questa volta, a differenza del disatteso contratto del 2001, l'ex Cavaliere riuscirà a mantenere la promessa.

Il contratto di Silvio Berlusconi

DI MAIO - "Il traditore della patria Berlusconi è ormai senza più idee e ieri sera ha firmato l'ennesimo contratto truffa con gli italiani da Vespa. Sappiamo già come andrà a finire", ha replicato Di Maio in un video postato su Facebook. Poi ha firmato il suo, di contratto: "Io sottoscritto Luigi Di Maio, nato il 6 luglio 1986, mi impegno in qualità di capo politico e candidato premier del M5S a far votare in Parlamento a tutto il gruppo che rappresento una legge che dimezza le indennità dei parlamentari e introduce la rendicontazione puntuale dei rimborsi spese", ha scandito il vicepresidente della Camera. Chiarendo che si tratta del "primo di una serie di temi per una convergenza di governo". E lanciando un appello ai leader delle altre forze politiche: "Chiedo a tutti i leader di firmare immediatamente questo atto di impegno davanti ai cittadini".

E quello di Luigi Di Maio

(Unioneonlie/L)
© Riproduzione riservata