L'ultima cosa che Stephen Paddock ha fatto, prima di organizzare la strage di lunedì a Las Vegas, è stata inviare un bonifico da 100mila dollari alla sua fidanzata Marilou Danley, nelle Filippine.

Questo quanto emerge nel corso delle indagini sulla sparatoria costata la vita a 59 persone, oltre 500 i feriti, ma tanti altri elementi sono sotto la lente degli investigatori.

A partire dall'ipotesi che Paddock si fosse convertito all'Islam e fosse diventato un "soldato" o, ancora, data la sua passione per il gioco, confermata dal fratello Eric, in particolare per il video poker (l'uomo ricorda di aver ricevuto una volta un sms in cui Stephen gli diceva di aver vinto 250mila dollari al casinò), potrebbe aver perso tutto il denaro in uno dei giochi d'azzardo, o aver avuto debiti accumulati nei mesi per poter avere il contante da giocare.

Inoltre, in vari luoghi dell'albergo in cui Paddock alloggiava sono state trovate delle videocamere: probabilmente servivano per controllare eventuali "intrusi" e avere tempo prima dell'arrivo della polizia.

La fidanzata è tornata nelle scorse ore negli Stati Uniti: l'Fbi l'ha convocata come persona informata sui fatti.

Il documento di viaggio della fidanzata di Paddock

Il Mandalay Bay, l

Il killer, Stephen Paddock

LE IMMAGINI RIPRESE DA UN AGENTE:

L'ARSENALE DELL'ASSASSINO - VIDEO:

(Redazione Online/s.s.)

LE ARMI IN MANO AL KILLER:

LE DICHIARAZIONI DEL FRATELLO:

ARMI, TUTTI I NUMERI:

LA STRAGE:

© Riproduzione riservata