"Per ogni ritardo non imputabile a cause di forza maggiore legate al maltempo sulle rotte aeree in continuità territoriale saranno applicate le sanzioni previste dal contratto di servizio".

Lo ha dichiarato l'assessore regionale ai Trasporti Carlo Careddu, dopo i disagi che in queste ore hanno colpito i passeggeri in arrivo e in partenza negli aeroporti della Sardegna.

"Sappiamo - aggiunge l'assessore - che violenti nubifragi si sono abbattuti anche sullo scalo della Capitale causando una reazione a catena su tutto il traffico aereo nazionale con ovvie ripercussioni a Cagliari, Olbia e Alghero. Tuttavia - prosegue Careddu - ho dato mandato agli uffici di richiedere spiegazioni immediate ai vettori che operano sulle rotte sottoposte a oneri di servizio relativamente a ogni variazione di orario e cancellazione. Esamineremo l'accaduto e valuteremo le azioni conseguenti, se necessario anche sul piano sanzionatorio".

"La Regione - chiosa Careddu - riafferma e difende con tutti gli strumenti di cui dispone il diritto alla mobilità dei sardi, anche e soprattutto nei periodi di intenso traffico come quello che interessa l'Iisola in queste giornate di controesodo estivo".

(Redazione Online/l.f.)

Article Link
© Riproduzione riservata