Condanna a un anno e mezzo di reclusione diventata definitiva per l'ex capogruppo dell'Italia dei Valori Adriano Salis.

Dopo la sentenza d'appello nella vicenda dei fondi ai gruppi consiliari della Sardegna, la Cassazione ha respinto il ricorso dell'ex esponente dell'Idv, primo a essere condannato nella maxi inchiesta che alla fine ha coinvolto quasi una novantina di consiglieri regionali.

La Corte d'Appello di Cagliari aveva ridotto la pena inflitta dal gup all'onorevole dell'Idv (difeso dagli avvocati Marco Fausto Piras e Luigi Concas) per peculato aggravato. A Salis il pm Marco Cocco contestava l'uso illecito di oltre 62mila euro destinati ai fondi ai gruppi.

Ieri si è tenuta l'udienza per il ricorso in Cassazione e oggi il difensore Marco Fausto Piras ha confermato che la Suprema corte non ha accolto il ricorso, ma per conoscere le motivazioni bisognerà attendere.

Article Link
© Riproduzione riservata