SPORT - VOLLEY

A2 FEMMINILE

Volley, il countdown dell'Hermaea Olbia. Il coach: "In fiducia alla poule salvezza"

"Noi - dice Giandomenico - sappiamo di non essere inferiori a nessuno"
l allenatore dell hermaea olbia emiliano giandomenico (foto luigi fiori)
L'allenatore dell'Hermaea Olbia Emiliano Giandomenico (foto Luigi Fiori)

Esauriti gli ultimi recuperi di campionato nel girone Est, la griglia delle avversarie della poule salvezza dell'Hermaea Olbia è pronta: a partire dal 28 febbraio, la squadra di Emiliano Giandomenico affronterà Ravenna, Martignacco, Talmassons e Montecchio nella seconda fase della A2 femminile di volley.

Quella che deciderà le retrocessioni in B1 ma anche l'accesso ai playoff, ticket che verrà staccato dalla squadra che si classificherà al primo posto della poule salvezza al termine delle 8 giornate in programma tra andata e ritorno. "Vogliamo toglierci delle soddisfazioni", esordisce Giandomenico in attesa del calendario delle gare.

"Dopo la sosta, che per le ragazze è stata un toccasana, perché ha permesso loro di sciogliere la tensione e ricaricare le batterie, siamo tornati in palestra a Golfo Aranci per concentrarci prima sul lavoro fisico, poi su quello tecnico. Da qualche giorno, invece - spiega l'allenatore dell'Hermaea, che ha chiuso la stagione regolare al terzultimo posto del girone Ovest con 18 punti -, abbiamo ripreso dei concetti di gioco per arrivare pronti alla prima gara della poule salvezza".

Indicazioni preziose sono arrivate dal test col Capo d'Orso Palau, impegnato nella B1 femminile di volley. "L'amichevole di giovedì mi ha dato delle buone risposte: sono fiducioso, la squadra ha grande voglia di riprendersi ciò che le è stato tolto nella prima fase e pure la situazione in infermeria migliora", prosegue il coach, che per l'esordio nella post season spera di recuperare Piia Korhonen, Sali Coulibaly e Letizia Ciani, assenti per infortunio nelle ultime giornate di campionato. Infine, un commento sulle prossime avversarie. "Il livello medio è alto, Ravenna ha sicuramente un'ottima squadra, ma un fattore da tenere in considerazione sarà la lunghezza delle trasferte, dovremmo affrontarne alcune parecchio impegnative come Martignacco, Talmassons e Montecchio", rispettivamente in provincia di Udine (le prime due) e Vicenza. "Le prime due o tre giornate ci diranno esattamente come stanno le cose. Noi - conclude Giandomenico - sappiamo di non essere inferiori a nessuno e vogliamo prenderci quei punti che ci sono sfuggiti nella prima fase: la squadra li merita, perché non ha mai smesso di lavorare con impegno e fiducia".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}