SPORT - TENNIS

tennis

Sardegna Open: rabbia Ceck, vince Djere

Il serbo conquista l'Atp250 ospitato al Forte Village
un momento della premiazione (foto burruni)
Un momento della premiazione (Foto Burruni)

Il titolo dell'Atp 250 Forte Village Sardegna Open va al serbo Laslo Djere. 7-6(3), 7-5 il risultato in favore del 25enne di Senta, che ha sconfitto Marco Cecchinato, ottimo protagonista della settimana, arrivato a Santa Margherita di Pula grazie a una wild card e ora con i punti necessari per rientrare ampiamente nella Top 100 mondiale.

Il primo set si apre con break e controbreak, poi si seguono i turni di servizio.

Al rientro sul 5-4 Cecchinato, il serbo inizia a fare dei movimenti per testare la gamba sinistra, sul 5-5 chiede l'intervento del fisio e sul 6-5 arriva il medical timeout: nei 3', viene trattato all'inguine. Si arriva al tiebreak, Laslo Djere vola sul 4-1 e chiude il parziale per 7-3 in un'ora esatta.

Nel secondo set, il 28enne di Palermo non sfrutta due palle break e, alla prima occasione, cede il suo servizio, lamentandosi per quella che ritiene una sceneggiata del suo avversario (la richiesta del fisioterapista per infortunio). Controbreak nel terzo game per Cecchinato, che chiama a sua volta il fisio per un problema al piede e ribalta il risultato, andando a servire per il 4-2. Lunghissimo game e, alla quarta pallabreak, è Djere a ristabilire la parità. Il serbo salva una pallabreak nel settimo gioco e, nel game successivo, spreca un match point. Sul 6-5 per il suo avversario, l'azzurro va a servire sul 15-40, risale in parità, ma il quarto match point è quello decisivo: 7-6(3), 7-5 in 2h19'.

Al termine della sfida, qualche polemica tra i due, con Cecchinato che non crede all'infortunio del suo avversario e non fa fatica a dirglielo. Al termine, premiazione con la presenza del presidente della Fit Angelo Binaghi, dell'assessore regionale allo Sport Gianni Chessa e del direttore generale e amministratore delegato del Forte Village Lorenzo Giannuzzi.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}