SPORT - MOTORI

seconda edizione

Alghero, al via il Challenge Riviera del Corallo

La prova, valida per il campionato italiano, farà calare il sipario sulla stagione motoristica sarda Aci Sport
il campione di drifting giovanni dalla pozza (foto ufficio stampa)
Il campione di Drifting, Giovanni Dalla Pozza (foto Ufficio Stampa)

Tutto pronto ad Alghero per l'atteso e prestigioso appuntamento che chiuderà il sipario sulla stagione motoristica sarda.

Il secondo Challenge Riviera del Corallo, valido come quinta e ultima data del Campionato Italiano Aci Sport, si correrà domenica e, tra i 38 iscritti, ci saranno diversi piloti giunti dalla Penisola oltre a tanti quotati driver sardi. In realtà, i riflettori sul tracciato di Piazzale della Pace si sono già accesi perché il programma prevede altri eventi collaterali.

Oggi c'è stato il collaudo del circuito, seguito dalle esibizioni dei kart e del campione di Drifting Giovanni Dalla Pozza che, sempre in prima linea quando si tratta di beneficenza, domani pomeriggio concederà il bis con lo scopo di raccogliere fondi a sostegno delle associazioni Famiglie Sma e Pollicino.

In mattinata, invece, sul tracciato correranno prima i Motard e le mini moto, poi le vetture del Club Clio.

LA GARA - Nel pomeriggio di domani i piloti del Challenge effettueranno le verifiche e dalle 8 di domenica, dopo le qualifiche, scatteranno le tre manche in programma sul tracciato lungo 700 metri.

La classifica finale verrà stilata sommando i due migliori tempi di ciascun pilota. Lo scorso anno l'algherese Fabio Angioj salì sul gradino più alto del podio precedendo il sassarese Enea Carta e il proprio concittadino Luca Tilloca, che siglò anche il record del tracciato. Stavolta Carta si presenterà su 126 Proto, Angioj su Formula Vst Fa1 e Tilloca su Sport Tag. Gli algheresi , assieme all'ittirese Giovanni Cannoni su Formula Vst, sembrano essere i favoriti della vigilia.

La gara è organizzata dal Team Alghero Corse del Presidente Tore Bellu in collaborazione con Aci Sport e il Comune di Alghero.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}