SPORT - CALCIO REGIONALE

calcio dilettanti

A Carbonia si respira aria di Serie D, la Tharros verso la Promozione

Attesa per i ripescaggi a Castiadas, La Maddalena, Oristano
giuseppe meloni con la maglia del carbonia (l unione sarda serreli)
Giuseppe Meloni con la maglia del Carbonia (L'Unione Sarda - Serreli)

Per il super bomber nuorese Giuseppe Meloni la fine in anticipo del campionato di Eccellenza significherà quasi certamente la seconda promozione consecutiva in Serie D. L'ufficialità potrebbe arrivare dopodomani durante la riunione di Lega dopo la sospensione dei campionati dei dilettanti.

A Carbonia, Meloni è arrivato a dicembre: ha giocato insomma appena tre mesi lasciando il segno come sua abitudine a suon di gol. È arrivato dal Muravera dove nella stagione precedente ha addirittura segnato 52 gol fra campionato e Coppa, trascinando la squadra del Sarrabus allenata da Francesco Loi in serie D. Roba da primato.

Un uomo che vice con i gol: segna sempre anche quando tocca pochi palloni. "Se il Carbonia sarà promosso in D, sarà la scelta più giusta. Al momento della chiusura il primo marzo il nostro vantaggio sul Castiadas era di sei punti. Quindi c'è poco da discutere. Mi auguro comunque che il Castiadas venga ugualmente ripescato. Una bella squadra, un ottimo ambiente, una società seria".

Attesa anche per l'amministratore delegato Checco Fele: "Attendiamo la notizia ufficiale. Il Carbonia col suo passato illustre, fatto anche di serie C e di Coppa Italia persino contro la Fiorentina (1957), merita questo salto".

Meloni ha giocato finora con Muravera, Nuorese, Arzachena, Fondi, Akragas, Como, Feralpisalò, Cavese, Torres, Spal, Fertilia, Macomer, San Teodoro, Savona, Savoia e Arzachena.

Per la promozione dovrebbero essere ripescate Idolo e Ilvamaddalena. E poi Villasimius, Atletico Cagliari, Tharros, Paulese e Porto Cervo (Prima categoria). In Seconda categoria, lo stop è arrivato alla 20esima giornata con le seguenti squadre in testa nei diversi gironi: Calcio Pirri, Gialeto 1909, Don Bosco Guspini, Meana Sardo, Nurri, Oristanese, Atletico Bono, Sennori e Pattada. L'attesa per tutti è appena iniziata. Fra 48 ore tutto potrebbe essere più chiaro.

PROMOZIONE - Un'altra ex grande del passato calcistico sardo, la Tharros di Oristano, verrà promossa. Dalla Prima categoria appunto alla Promozione. Prima nel girone B di Prima categoria, ha il posto garantito nel campionato di promozione. È già qualcosa, potrebbe essere questa la prima base del rilancio di anni di crisi dura: i tempi della serie D sono lontanissimi. Negli anni Settanta a Oristano giocava gente come Tampucci, Moretto, Incanì, Biasini, Grudina. Ardizzone, Lupi, Maleddu, Serra, Zoccolo, Romano. Una grande squadra guidata da Persenda. Ma con la Tharros hanno giocato pure giocatori come Perra, Crovi, Braina che hanno ugualmente fatto storia. Con la conferma del ripescaggio in Promozione, si potrà riprendere a sognare. La Promozione, poi l'Eccellenza e poi ancora la Serie D. Una città come Oristano merita almeno questo campionato.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}