SPORT - BASKET

a2 femminile

La Techfind Selargius vince ancora, sconfitte amare per Cus Cagliari e Surgical

I risultati delle squadre sarde
chrysanthidou della surgical virtus (foto macs servizi fotografici sportivi)
Chrysanthidou della Surgical Virtus (Foto Macs Servizi Fotografici Sportivi)

Sabato di fuoco per le tre sarde dell'A2 femminile di basket, tutte impegnate in casa nel pomeriggio di oggi. E se le cagliaritane Surgical e Cus sono state fermate tra le mura amiche, a Selargius le giallonere della Techfind hanno fatto valere il fattore campo.

La prima a scendere in campo è stata la Surgical Virtus, battuta 48-84 (10-26; 13-31; 9-19; 17-8) da una Cestistica Spezina che ha dominato l'incontro senza difficoltà né rischi. L'unica fiammata delle virtussine si è avuta nell'ultimo quarto e ha permesso alle cagliaritane di assottigliare il gap con le liguri, passando dal 32-76 di fine terzo quarto (-42) al -36 finale (48-84).

"Sono molto delusa, speravo di vedere una squadra in grado di migliorarsi ancora dopo le buone prove contro il Faenza e nel derby, ma così non è stato. Dobbiamo lavorare sull'attenzione e la concentrazione", ha sottolineato la coach Iris Ferazzoli.

Nel secondo match del pomeriggio, giocato sul parquet di Sa Duchessa, il Cus Cagliari è stato sconfitto 56-62 dal Civitanova Marche. Le universitarie, ancora prive della capitana Erika Striulli ma con Giulia Prosperi di nuovo a disposizione, dopo aver chiuso il primo quarto sotto di cinque (14-19), hanno accorciato le distanze e archiviato sotto di uno il secondo (30-31) e il terzo quarto (39-40), segnando, in quest'ultimo, solo dalla lunetta. Nell'ultima frazione, però, la squadra ospite è riuscita ad allungare il passo e la reazione di Prosperi e Niola, quest'ultima in doppia cifra con Saias e Ljubenovic, non è bastata a cambiare le sorti dell'incontro.

Come anticipato, le selargine della Techfind hanno messo a segno un altro risultato utile, il quarto in cinque partite, stavolta liquidando con un convincente 60-46 quel Jolly Acli Livorno che sette giorni fa aveva centrato il primo successo stagionale contro il Cus Cagliari. Il San Salvatore è rimasto sempre in testa, prima con un vantaggio minimo (15-13 a fine primo quarto), poi con un più nove al giro di boa (35-26). Archiviata la terza frazione, in cui le squadre avevano messo a segno otto punti ciascuna, le ragazze di coach Fioretto hanno premuto di nuovo sull'acceleratore e confezionato un ultimo parziale di 17-12 che ha consentito di ampliare ulteriormente il solco. In doppia cifra Margotti e Cutrupi.

In classifica, terza posizione per la Techfind, preceduta solo da Faenza e Firenze, quest'ultima a quota otto come il Selargius. Penultimo posto per il Cus Cagliari, che ha un bottino di due punti e precede la Surgical Virtus, ultima ancora a zero.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}