SPORT - BASKET

basket

Sperimentale azzurra, coach Pozzecco : "Felice di far parte di tutto ciò"

Grande entusiasmo per Gianmarco Pozzecco al via nel suo "secondo incarico"
gianmarco pozzecco (archivio l unione sarda)
Gianmarco Pozzecco (archivio L'Unione Sarda)

Il secondo incarico dopo quello di coach della Dinamo è iniziato ieri per il neo ct della nazionale sperimentale.

Prima della partenza per la Turchia Gianmarco Pozzecco ha preso parte alla riunione programmatica del Settore Squadre Nazionali Maschili. A Milano col presidente Fip Giovanni Petrucci, c'erano pure Meo Sacchetti, ct della nazionale maggiore ed ex Banco, il Responsabile Sviluppo Settore Squadre Nazionali Maschili Salvatore Trainotti, il Coordinatore Tecnico del Settore Squadre Nazionali Giovanili Andrea Capobianco, il Team Director della Nazionale Senior Maschile Roberto Brunamonti e appunto coach Pozzecco come capo allenatore della nazionale sperimentale.

Il tecnico biancoblù e azzurro ha commentato: "Sono contento ed entusiasta dell'incontro. Guidare la nazionale sperimentale è un'opportunità che mi responsabilizza perché credo che la Nazionale azzurra sia un punto di riferimento fondamentale per il basket italiano e un veicolo decisivo per la crescita del nostro movimento cestistico. Da ex giocatore conosco bene l'emozione e la responsabilità che si prova a indossare la maglia azzurra, è un coinvolgimento completamente diverso da qualsiasi altro".

Due gli appuntamenti per gli azzurri: il Preolimpico, e - nel 2021- l'Europeo, che verrà disputato proprio in Italia.

"Si respirava un clima di grande entusiasmo, sono davvero felice di poter far parte di tutto questo: da allenatore credo fermamente negli italiani ai quali ho dato spazio sia lo scorso anno sia questa stagione perché credo siano una risorsa fondamentale e sia una scelta che ripaghi. Ringrazio il presidente Petrucci per questa opportunità, avrò modo di vagliare il reclutamento di tutti gli italiani interessanti non avendo limiti di età e questo mi permetterà di avere un quadro della situazione molto chiaro, cosa che sarà utile anche in ottica Dinamo. Mi piacerebbe costruire uno staff con giocatori simbolo che sappiano cosa significhi indossare quella maglia, che possano portare entusiasmo ed energia a questo progetto. Giocatori che siano di esempio nel costruire quella che potrà essere la Nazionale del futuro". I primi impegni della nazionale sperimentale sono fissati per l'estate 2020.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...