SPORT - BASKET

basket

Supercoppa italiana, la semifinale è tra la Dinamo e il Cremona di Sacchetti

L'appuntamento è per il 21 settembre
travis diener e jack devecchi (foto dinamo)
Travis Diener e Jack Devecchi (foto Dinamo)

C'era chi una simile sfida se l'aspettava in Coppa Italia, ma poi il Banco di Sardegna perse contro Brindisi mentre la Vanoli vinse il suo primo trofeo.

Sassari e Cremona si affronteranno però il 21 settembre per la semifinale della Supercoppa Italiana al PalaFlorio di Bari.

Facile prevedere un match spettacolare, a prescindere da come cambieranno le due squadre, perché Gianmarco Pozzecco e Meo Sacchetti praticano un gioco offensivo e ad alti ritmi, tanto più visto che possono contare su due play come Marco Spissu e Travis Diener, uno degli ex biancoblù più amati di sempre.

L'altro accoppiamento della semifinale vedrà opposti i neo campioni d'Italia di Venezia e Brindisi, finalista della Coppa Italia.

Le due vincenti si contenderanno il trofeo domenica.

Sarà la prima delle tre competizioni che la Dinamo affronterà nella stagione 2019/20.

Le altre due sono il campionato (inizio fissato mercoledì 25 settembre) e la Champions League, che come regular season partirà l'8 o il 9 ottobre.

C'è già grande attesa per vedere in azione il gruppo allenato da Pozzecco, con la speranza che arrivi la seconda Supercoppa Italiana, dopo quella conquistata in casa nel 2014.

Il mercato produce invece non solo attesa ma ansia.

Sotto contratto ci sono solo gli italiani Spissu, Gentile, Devecchi, Diop e Bucarelli.

L'alapivot Polonara (che piace anche a Venezia) deciderà se restare o andare via dopo il matrimonio, che si celebra sabato.

Con Rashawn Thomas sicuro partente verso squadre di Euroleague o comunque club dai budget inarrivabili per Sassari, si punta a trattenere il centro Cooley, anche a costo di fare uno sforzo economico, però sembra ci sia già un'allettante proposta dal Giappone.

Certo è che con Polonara ancora in bilico, il rischio è di dovere rifare daccapo il settore lunghi.

Nel reparto guardie non sarebbe male un ritorno di Trevor Lacey (ha chiuso l'esperienza biennale col Lokomotiv Kuban) sia per caratteristiche tecniche, vista la sua duttilità mostrata già tre stagioni fa a Sassari, sia per il carattere solare.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...