SPORT - ALTRI SPORT

l'iniziativa

Coni Sardegna, parte la campagna "Donare per vincere" con l'Avis

Tra i primi ad aderire ci sono stati il Cagliari Calcio e la Dinamo Sassari
immagine simbolo (archivio l unione sarda)
Immagine simbolo (archivio L'Unione Sarda)

Coni Sardegna e Avis uniti in una gara per la vita.

È il senso di "Donare per vincere" la nuova campagna per la raccolta del sangue che chiama a raccolta gli sportivi: come donatori, come testimonial e come veicoli di una promozione che punta a raggiungere 500, meglio ancora se 1000, nuovi affiliati all'Avis.

Le cifre le ha sintetizzate nella sede regionale del Coni, a Cagliari, il presidente dell'Avis Sardegna, Antonello Carta: "La Sardegna è una regione carente: ogni anno vengono conferita circa 82mila sacche di sangue, ma la necessità è di 105-107mila. Due terzi di queste vengono assorbite dalle esigenze dei tanti talassemici. La differenza arriva dalle altre regioni, ma non dimentichiamoci che in questa fase particolare possono esserci delle difficoltà", spiega.

E, aggiungono il presidente del Coni Sardegna, Antonio Pinna e il segretario Stefano Esu, che è anche il rappresentante di Sport e Salute, ciò che si chiede agli sportivi e alle società è "prendere appuntamento con le strutture per le donazioni individuali. Serve pazienza, lo capiamo, ma dobbiamo farlo".

Tra i primi ad aderire ci sono stati il Cagliari Calcio e la Dinamo Basket Sassari oltre a molti atleti sardi, da Dalia Kaddari a Omar Magliona.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}