SPETTACOLI

Teatro

Esercito e banditi sardi, a Pirri in scena la "Caccia grossa" di Giulio Bechi

Uno spettacolo per raccontare gli scontri di fine Ottocento nell'Isola
un immagine dallo spettacolo (foto dietrich steinmetz)
Un'immagine dallo spettacolo (foto Dietrich Steinmetz)

Lo spettacolo prende le mosse dal romanzo "Caccia grossa" di Giulio Bechi sulla "caccia grossa" dell'esercito italiano contro i banditi sardi alla fine dell'Ottocento. Viene messo in scena nell'ambito della rassegna "Significante" a Pirri, a Casa Saddi, domenica 26 gennaio alle 18.30. Il lavoro è una produzione della "Casa di Suoni e Racconti" e dell'associazione "Artifizio".

Sul palco l'attore Carlo Antonio Angioni e il musicista e compositore Andrea Congia che, con la parola e con la musica, accompagneranno gli spettatori nella Sardegna vista e giudicata da un militare della monarchia sabauda.

Nel prossimo mese di febbraio la rassegna proporrà "Il Ballo con le Janas" di Tonino Oppes, "Madre ombra" di Matteo Porru e lo spettacolo tratto da "Un Anno sull'Altipiano" di Emilio Lussu.

La tredicesima edizione di "Significante", nel mese di marzo, dedicherà invece attenzione alle opere di Sergio Atzeni, Eliano Cau e Gianni Zanata.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}