SPETTACOLI

Cinema

Premio Globo d'Oro, il miglior film è "Il traditore" di Bellocchio VIDEO

Miglior attrice Jasmine Trinca per "Croce e delizia", miglior protagonista al maschile Alessandro Borghi per "Sulla mia pelle"

La suggestiva cornice di Villa Wolkonsky, residenza dell'Ambasciatore britannico, ha fatto da sfondo alla cerimonia di premiazione della 59ma edizione del Globo d'Oro, uno dei premi più antichi e prestigiosi del cinema italiano.

A consegnare i riconoscimenti l'associazione della Stampa Estera in Italia nell'ambito di una serata di gala ricca di ospiti di spicco, iniziata sulle note del Maestro Ezio Bosso, insignito del Gran Premio della Stampa Estera, che si è esibito al piano nel parco della villa, incantando il pubblico.

"È stato un onore premiare Ezio Bosso - commenta Claudio Lavanga, co-responsabile del comitato di giuria - un italiano che ha prestato la sua arte al cinema, e ha varcato i confini fino a diventare un ambasciatore del nostro Paese nel mondo".

Il premio al miglior film è andato a Marco Bellocchio con "Il traditore", mentre per la migliore opera prima la giuria ha conferito il riconoscimento a Bangla di Phaim Bhuiyan, quest'ultimo doppiamente protagonista sul palco, con un'esibizione live insieme alla sua band.

Tra i volti femminili è stato scelto quello di Jasmine Trinca come miglior attrice, premiata per la sua interpretazione nella pellicola "Croce e Delizia" di Simone Godano. Nella categoria maschile il trionfo di Alessandro Borghi, premiato come miglior attore per il film "Sulla mia pelle", opera che si è aggiudicata anche il riconoscimento per la miglior sceneggiatura, scritta da Alessandro Cremonini e Lisa Nur Sultan.

Alla miglior colonna sonora il riconoscimento a Nicola Piovani per le musiche del film "Il traditore".

Miglior giovane promessa è stata decretata Ludovica Nasti, fra i protagonisti della serie tv "L'amica geniale". Per il premio alla carriera protagonisti Vanessa Redgrave e Franco Nero, quest'ultimo sul palco di Villa Wolkonsky a ritirarlo per entrambi.

Fra le novità il riconoscimento alla migliore serie tv, assegnato a "Il nome della rosa", fortunata produzione Rai con la regia Giacomo Battiato e che ha visto protagonista, tra gli altri, l'attore statunitense John Turturro.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...