I SARDI NEL MONDO - NOTIZIE

lingue minoritarie

Premio "Tacita Muta" assegnato a Silvia Piacentini e Caterina Fiorentini

La serata proposta dal Gremio dei Sardi di Roma
la serata (foto gremio dei sardi)
La serata (foto Gremio dei sardi)

Il premio "Tacita Muta", dedicato alle Lingue minoritarie, è stato conferito a Silvia Piacentini, poetessa friulana, e a sua figlia, Caterina Fiorentini, musicista e cantautrice, per l'alto contributo dato alla valorizzazione e diffusione della loro lingua madre.

La cerimonia, su iniziativa dell’Associazione AICL (Associazione Internazionale Critici Letterari), del Gremio dei Sardi di Roma, dell'Associazione Salpare e del Fondo V.P. Sardinia, si è svolta nella Sala Italia di via Aldrovandi a Roma.

Introdotta dal presidente UnAR Antonio Maria Masia e da Francesco Pittoni (presidente della passata amministrazione), è stata coordinata da Neria De Giovanni. Sullo schermo scorrevano le rime di "Antiga Limba", poesia tratta dal libro di Masia e dedicata al compositore nuorese Ennio Santaniello.

Poi il dibattito a cura di Diego Corraine, presidente della Sotziedade pro sa Limba Sarda, con l’intervento del presidente della Filologica Friulana, Federico Vicario, e alcune poesie in lingua friulana lette da Silvia Piacentini.

"Il finale a sorpresa - spiega Marcello Soro - con una splendida 'Non potho reposare' è stato per noi un apprezzato dono da parte della cantautrice Caterina Fiorentini".

(Unioneonline/s.s.)

***

https://www.unionesarda.it/sardi-nel-mondo

Potete inviare le vostre lettere, foto, video e notizie a isardinelmondo@unionesarda.it

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...