POLITICA

senato

L'intervento di Matteo Renzi

"Un mercato indecoroso di poltrone", Renzi attacca il premier nel suo discorso al Senato

"Un mercato indecoroso".

Nell'aula del Senato un duro intervento di Matteo Renzi contro il premier Conte: "Lei ha avuto paura di salire al Colle e dimettersi, ha scelto un arrocco che spero sia utile per lei ma dannoso per le istituzioni e i cittadini. La crisi istituzionale non è aperta, ma l'Italia vive una crisi sanitaria ed economica. Noi chiediamo da mesi una svolta, non è vero che siamo stati irresponsabili, siamo stati fin troppo pazienti".

"Ha cambiato la terza maggioranza in tre anni. Ha governato con Salvini e ora si accinge alla terza maggioranza diversa ma ci risparmi di dire che l'agenda Biden è la sua agenda dopo aver detto che l'agenda di Trump era la sua agenda", attacca il leader di Italia Viva, che tuttavia non scopre le carte e non dichiara come voterà il gruppo in Senato, anche se diversi esponenti hanno detto che alla fine è passata la linea dell'astensione.

"Non è una crisi aperta per motivi personali, è l'Italia che sta perdendo la più grande opportunità", rivendica Renzi, per poi chiedere al premier di "non trasformare la discussione politica in una distribuzione di incarichi, non possiamo limitarci a dare una poltrona in più".

Parla di "mercato indecoroso che il Paese non merita" il senatore, "quando si fa politica si può anche rinunciare a una poltrona non a un'idea, come hanno insegnato Bellanova, Bonetti e Scalfarotto".

"Lei può venire in Parlamento e trovare la maggioranza, vediamo se arriverà a 161", la conclusione. "Volete andare avanti con una maggioranza raccogliticcia? Bene, andate avanti, mi auguro sia maggioranza, raccogliticcia lo è di sicuro".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}