CRONACA - MONDO

Francoforte

Germania, imputato neonazista ammette l'omicidio di Luebcke

Il politico pro-migranti della Cdu era stato assassinato nel 2019
walter luebke (foto da google)
Walter Luebke (foto da google)

Il principale imputato nel processo per l'omicidio del politico della Cdu, il presidente del distretto di Kassel Walter Luebcke, ha ammesso il reato davanti alla corte.

Il neonazista 46 enne Stephan Ernst ha confessato, tramite il suo avvocato, di aver sparato il colpo che, nel giugno del 2019, ha ucciso il presidente del distretto di Kassler.

La denuncia è arrivata nel corso dell'udienza al tribunale superiore di Francoforte.

L'uomo era stato arrestato appena due settimane dopo l'uccisione di Luebcke.

Durante la crisi dei migranti, nel 2015, il politico della Cdu si era fatto molti nemici tra le fila del movimento di destra Pegida quando, in occasione di una manifestazione cittadina in cui si discuteva dei centri di prima accoglienza per migranti in Assia, aveva detto a proposito del valore dell'aiuto nel momento del bisogno: "Chi non condivide questi valori puo' lasciare questo paese in ogni momento, se non è d'accordo. Questa è la libertà di ogni tedesco".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}