CRONACA - ITALIA

reggio emilia

Picchia la moglie e le sputa addosso: per lui divieto di avvicinamento

La donna non lo aveva mai denunciato, finché un giorno anche la figlia - nel tentativo di difenderla - è stata presa violentemente a schiaffi
la val d enza (google maps)
La Val d'Enza (Google Maps)

Schiaffi, pugni, sputi, lanci di oggetti.

Per anni una donna residente in provincia di Reggio Emilia ha subito le violenze del marito, ma un episodio ha fatto scattare la denuncia.

Un giorno la figlia 18enne, durante l'ennesimo pestaggio, è intervenuta in sua difesa. E lui non ha esitato a prendere a schiaffi anche la ragazza.

Per questo la madre, una 40enne, ha deciso di farsi forza, chiamare i carabinieri e denunciare quanto accaduto. I militari di Sant'Ilario d'Enza, intervenuti sul posto, hanno scoperto che da oltre tre anni era vittima di continui maltrattamenti: dal 2016 il marito, spesso ubriaco, la insultava, le scagliava addosso oggetti della casa, le tirava i capelli. E ancora, schiaffi, sputi, al solo scopo di farle "capire chi comandava".

Gravi e inauditi episodi di violenza per i quali, al termine delle indagini, i carabinieri hanno denunciato alla Procura reggiana un 45enne cittadino rumeno residente nella Val d'Enza.

Il sostituto titolare dell'inchiesta ha richiesto e ottenuto dal Gip del Tribunale di Reggio Emilia l'applicazione della misura coercitiva dell'allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alle vittime. Provvedimento di natura cautelare che è stato eseguito dai Carabinieri della stazione di Sant'Ilario d'Enza.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...