CRONACA - ITALIA

caserta

Padre separato violenta la figlia 13enne nei giorni dell'affido

Abusi accertati dagli inquirenti che si sarebbero protratti per almeno un mese: l'uomo, 44 anni, è stato arrestato
(foto pixabay)
(Foto Pixabay)

Separato dalla moglie, avrebbe violentato la figlia di 13 anni quando la ragazza si trovava con lui, quando fruiva del diritto di visita che aveva per entrambi i figli minorenni.

L.E., 44 anni, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Sessa Aurunca (Caserta).

L'indagine, su cui vige il più stretto riserbo anche per tutelare la minore, è partita dalla querela della madre della vittima ed ex moglie dell'indagato, che si è insospettita per i continui attacchi di panico che aveva iniziato ad avere all'improvviso la figlia - proprio dopo una vacanza passata dal padre - e che l'hanno costretta a ricorrere a una serie di cure mediche e psicologiche.

Proprio allo psicologo la ragazzina avrebbe raccontato i ripetuti abusi subiti quando era a casa del papà.

Da una serie di testimonianze, non solo della vittima, gli investigatori hanno accertato che la 13enne - almeno per un mese - ha subito ripetuti abusi sessuali nella casa del padre. Per questo il gip di Santa Maria Capua Vetere ha accolto la richiesta della Procura e disposto la misura cautelare in carcere per il papà orco.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...