CRONACA - ITALIA

magliana

Strangola la ex e brucia il corpo, vigilante condannato all'ergastolo

Il delitto avvenuto a Roma nel 2016
sara di pietrantonio e vincenzo paduano (foto da facebook)
Sara Di Pietrantonio e Vincenzo Paduano (foto da Facebook)

Vincenzo Paduano è stato condannato all'ergastolo. Il giovane è finito a processo per aver ucciso e poi dato alle fiamme la sua ex, Sara Di Pietrantonio, il 29 maggio di tre anni fa a Roma.

La Corte d'assise d'Appello, tornata sul caso in seguito alla decisione della Cassazione (per cui il reato di stalking non poteva essere assorbito da quello di omicidio), cambia quindi la decisione del primo processo che si era chiuso con una sentenza di 30 anni di carcere.

Il vigilante, che è in cella a Rebibbia, non aveva accettato la fine della relazione con la ragazza, iniziata un paio di anni prima fra tira e molla. Le aveva chiesto un appuntamento per parlarle e lei aveva ribadito che la loro storia era finita. Poche ore dopo Paduano ha seguito Sara, in macchina, dopo che lei aveva riaccompagnato a casa un amico che frequentava in quel periodo. Ha speronato la sua auto e l'ha costretta a fermarsi. Poi il litigio e lui l'ha strangolata per dare fuoco, infine, al corpo.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...