CRONACA - ITALIA

roma

Ucciso dalla figlia 19enne dopo l'ennesima lite: "Era un violento"

A Monterotondo Scalo tutti sapevano quello che accadeva in casa
la caserma (ansa)
La caserma (Ansa)

Di lei, di Deborah, tutti parlano come di una 19enne sempre gentile e disponibile, una ragazza che aveva una gran voglia di studiare e di raggiungere i traguardi della sua età. Eppure qualcosa deve essere successo ieri, a Monterotondo Scalo, vicino a Roma, dove con un coltello ha ferito a morte suo padre, Lorenzo Sciacquatori.

Non era la prima volta che in quella famiglia si respirava un clima di violenza. Lui, 42 anni, in passato era stato denunciato diverse volte da moglie e figlia ma nulla era cambiato.

Secondo quanto ricostruito finora, è tornato a casa ubriaco e ha tentato di aggredire e picchiare la moglie: i vicini hanno sentito le urla. Le due donne hanno quindi deciso di andarsene ma lui avrebbe cercato di fermarle, seguendole nell'androne del palazzo.

A quel punto Deborah, probabilmente per difendere la mamma per l'ennesima volta, ha estratto un coltello che si era portata dietro e ha sferrato un fendente contro il padre, raggiungendolo alla testa.

Immediata l'emorragia e inutili si sono rivelati i soccorsi.

La giovane è stata portata in caserma ed è stata poi messa ai domiciliari ma intanto tutti in paese la difendono. Perché sapevano delle violenze e conoscevano l'uomo come un alcolista che non si faceva scrupoli a sfogare gli effetti dell'alcol contro la moglie.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...