CRONACA - ITALIA

La tragedia

Morto suicida lo chef Luciano Zazzeri, per lui il cordoglio di molte celebrità

Fra i suoi clienti Paolo Bonolis e Diego Abatantuono, ma anche Beppe Grillo e Mick Jagger
luciano zazzeri (ansa)
Luciano Zazzeri (Ansa)

Una morte accolta con profondo sgomento nel mondo dello spettacolo: lo chef stellato Luciano Zazzeri, proprietario del ristorante La Pineta di Bibbona, in provincia di Livorno, è stato trovato senza vita nel garage dell'abitazione dei suoi genitori.

L'uomo era molto conosciuto nel mondo delle celebrità: da Paolo Bonolis a Diego Abatantuono, da Beppe Grillo – che proprio sulla quella spiaggia possiede una casa di vacanza - a Mick Jagger, sono numerosissimi i "volti noti" che hanno scelto la sua cucina negli oltre 25 anni di attività.

Al momento l'ipotesi più accreditata per la morte di Zazzeri è quella del suicidio, per cui lo chef avrebbe utilizzato un fucile da caccia.

"Una stella che si allontana ma che continuerà a brillare – il messaggio di cordoglio del sindaco di Bibbona, Massimo Fedeli - una persona con il mare dentro e fuori, che non sarà dimenticata. Forte e fiero, altruista e disponibile, Luciano Zazzeri era prima di tutto un amico, dei bibbonesi e dei tanti clienti che il suo ristorante ha attratto nel corso degli anni. Il sapore della vita e la passione per il lavoro erano ben riconoscibili nei suoi piatti. Le parole in questo caso non sono d'aiuto e non sono capaci di spiegare il dolore".

Zazzeri nel 1987 aveva iniziato a prendersi cura dello stabilimento balneare e del piccolo ristorante di proprietà del padre, diventando ben presto un punto di riferimento per artisti, intellettuali e politici.

Lascia oggi due figli, Andrea e Daniele, con cui gestiva il ristorante.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...