CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

sant'antioco

Nave incagliata a Capo Sperone: ora i mezzi possono accostare

Il cargo è su un basso fondale roccioso
un sopralluogo sulla nave (l unione sarda scano)
Un sopralluogo sulla nave (L'Unione Sarda - Scano)

È arrivato il nulla osta che permette ai mezzi preposti alla demolizione della nave Cdry Blue di accostare a fianco al mercantile che il 21 dicembre scorso si è incagliato nei pressi di Capo Sperone (Sant'Antioco).

L'autorizzazione è giunta ieri in tarda serata e permette alla ditta incaricata della rimozione del cargo di far avvicinare tutti i natanti giunti pochi giorni fa a Sant'Antioco cioè chiatte, rimorchiatori e pontoni. Le autorizzazioni previste dal governo e dagli enti preposti lasciano il posto a l'ultima che potrebbe essere attesa fra domani o al massimo lunedì e cioè quella che consentirebbe le attività di taglio vero e proprio di tutto lo scafo.

Secondo il programma, la complessa attività che durerebbe circa due mesi potrebbe iniziare dalle parti superiori e ovviamente procedere verso i tratti inferiori semisommersi del bastimento rimasto incagliato su un basso fondale roccioso ma con notevoli danni nella parte posteriore. Intanto anche oggi sono proseguiti i sopralluoghi dei tecnici che stanno preparando l'intera area delle operazioni.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}